24 Ore di Daytona | Sintesi dopo 18 ore: grandi battaglie in tutte le classi, dominio Acura in overall

Dopo diciotto ore di gara, la situazione in tutte le classi è ancora incerta; grandi battaglie si sono viste specialmente in GTD e GTLM, ma anche i prototipi hanno regalato dei momenti di tensione. Vediamo come si è sviluppata la gara dalla tredicesima alla diciottesima ora.

24 ore di Daytona
foto IMSA

Tredicesima ora 24 ore di Daytona

9:44 – In DPi lotta accesa per la vittoria tra Albuquerque (Acura #10) e Rockenfeller (Cadillac #48). Il tedesco ha provato a sorprendere il portoghese all’esterno di curva 3 approfittando di un doppiato. 24 ore di Daytona

 

9:55 – Contatto tra la Oreca 07 #11 di WIN Autosport e l’unica Audi in pista, la #42 in classe GTD in curva 6.

 

10:28 – LMP3: Fuori pista la Sean Creech Motorsport #33: Lance Willsay lungo in curva 1. L’equipaggio americano conserva comunque la terza posizione di classe.

10:35 – Krohn ha chiuso il gap sulla Corvette #3 seconda, mentre l’altra BMW con Eng è in lotta con la Ferrari di Risi al momento guidata da Pier Guidi per la P4.

 

[Classifica]

Quattordicesima ora 24 ore di Daytona

10:42Altro ritiro in LMP2: incidente per Nicholas Lapierre sulla #52 di Mathaisen Motorsports in curva 2, Full Course Yellow.

10:53 – Sostituzione dei freni per la Acura #10 che deve cedere il comando della classifica alla Cadillac #48.

11:02 – Bandiera verde, riparte la gara. Super ripartenza di Montoya da quinto a terzo! Eng passa Catsburg per la seconda posizione di classe GTLM.

11:11 – Triello per la vittoria nelle GT: Eng mette pressione a Sims ma viene passato alla Bus Stop dall’altra Corvette, quella di Catsburg, scivolando in terza posizione. Di nuovo 1-2 Corvette.

11:38 – Sfortunato Nielsen sulla AF Corse #21 nelle GTD: i doppiati lo ostacolano nell’attaccare la Mercedes #57, leader di classe.

[Classifica]

Quindicesima ora

11:46 – Inconveniente per la Cetilar, ferma ai box dopo uno stint a dir poco brevissimo.

11:55 – Battaglia serratissima in DPi: i primi quattro racchiusi in un secondo e mezzo! Dixon conduce su Conway, Taylor e Allmendinger.

 

12:01 РIntanto la Ferrari #21 ̬ riuscita nel sorpasso ai box sulla Mercedes #57 prendendo la testa nelle GTD.

12:09 – Continua lo scambio di posizioni tra le due Corvette: al momento al comando c’è la #4 con Sims, segue Catsburg.

12:25 – Un disastro la gara della Porsche #79: errore per Kevin Estre. Safety Car per rimuovere i detriti portati in pista dalla vettura del team WeatherTech.

[Classifica]

Sedicesima ora

12:50 – Si riparte dopo il FCY causato dall’ultimo incidente. Brutta scossa per Kobayashi sulla #48, che esce momentaneamente di pista dopo un contatto con il leader Dpi e scende in quinta posizione.

13:05 – Sorge il sole a Daytona mentre, in GTLM, Garcia sulla #3 si avvicina rapidamente alla leader di categoria, la #25.

13:10 – Cressoni sulla Ferrari #21 riesce a prendere la Mercedes di Ellis e a portarsi in testa nelle GTD, ma la #57 non molla e resta intorno al secondo di distacco.

13:27 – In DPi, Derani sulla #31 si lancia all’inseguimento della #60 di Cameron; più indietro, Kobayashi continua a cercare di recuperare il tempo perso nell’uscita in via di fuga.

13:34 РIn GTLM, pit stop in contemporanea per la leader #25 e la #4, che riesce a uscire davanti. Le due macchine tornano in pista rispettivamente in terza e quarta piazza. Poco dopo ̬ tempo di pit stop anche per la #3, e sulla #62 Calado cede il volante a Rigon.

13:37 – Contatto tra la #97 e la #64, ma nessuna delle vetture sembra riportare particolari danni e la gara continua indisturbata.

[Classifica]

Diciassettesima ora

13:48 – Problemi per la #52 in LMP2: la vettura resta bloccata in via di fuga causa perdita del posteriore in curva. Alla fine Huffaker riesce a rientrare in pista, ma si entra in regime di full course yellow.

14:10 – Torna la bandiera verde dopo un giro di pit stop durante il FCY. In tutte le classi impazzano gli inseguimenti e, nel frattempo, la #48 è riuscita a portarsi più vicino alla testa, recuperando molti secondi preziosi.

14:21 – in GTD, la #57 di Engel prende la testa mentre la #75 entra in pit e torna in pista in sesta piazza, con davanti molto lavoro da fare per recuperare.

14:35 – In GTLM, la Ferrari #62 si trova purtroppo in fondo alla classifica di categoria, davanti solo alla #79; più avanti, la #24 riesce nel sorpasso sulla #25 e conquista la terza piazza.

14:40 – Lotta serrata per la leadership in GTD tra Engel e Serra, con il tedesco che riesce a tenere dietro la Ferrari con molto impegno.

[Classifica]

Diciottesima ora

14:45 – Continua la battaglia Mercedes-Ferrari per il primo posto in GTD: Serra continua a tentare la stessa mossa su Engel, che nonostante il distacco minimo resiste e causa un piccolo contatto con la #21, non penalizzato dalla direzione gara.

15:00 – La #21 e la #57 entrano in contemporanea anche per il pit stop, con il tedesco che ancora una volta esce in testa.

15:10 – Il cielo sopra Daytona si copre di nuvole; nel frattempo, Magnussen si avvicina all’Acura #10, ma al netto dei pit stop le posizioni di testa restano invariate.

15:29 – Nasr (Cadillac #31) si avvicina pericolosamente a Magnussen scendendo sotto il secondo di distacco. In GTD, Serra ha ormai recuperato quasi interamente su Engel. In GTLM, la Corvette #4 è saldamente in testa e, poco più indietro, la Ferrari #62 è terza e detiene il giro più veloce nella sua classe.

15:40 – Termina la diciottesima ora, lasciando molti interrogativi sul proseguo della gara: i distacchi sono tutt’altro che significanti e restano ben sei ore prima della bandiera a scacchi.

Per le classifiche complete vi rimandiamo a questa pagina.

Emanuele Zullo

Classe 2005, vivo a Napoli dove frequento il liceo linguistico. Adoro qualsiasi cosa abbia quattro ruote e spero di trasformare la mia passione in lavoro.