24 Ore di Dubai | Sintesi dopo 12 ore: Porsche in controllo, sfida Audi-Mercedes per il secondo posto

La 24 Ore di Dubai supera il giro di boa della dodicesima ora, entrando definitivamente nelle più complesse ore notturne.

dubai sintesi

Settima ora dubai sintesi

Il regime di bandiera verde dura poco all’inizio della settima ora, che si apre con un nuovo Code60, a causa dell’ennesimo problema per una Ginetta. In queste concitate fasi di gara, quasi tutte le vetture GT3 PRO vengono di nuovo assegnate ai piloti professionisti. Andlauer, Bortolotti e Engel sono infatti rispettivamente di nuovo a bordo della GPX Porsche, della GRT Lamborghini e della HRT Mercedes. Nel frattempo, sono numerosi i problemi per la McLaren #72 di Optimum motorsport, di nuovo ferma ai box per oltre 15 minuti per un controllo alle sospensioni. dubai sintesi

Ottava ora

La Mercedes di CP Racing rimane spiaggiata appena fuori dalla traiettoria di curva 16, ripartendo a fatica a causa di una foratura. Nel frattempo, la sfida fra Bortolotti e Engel, che si era già rivelata spettacolare nelle prime fasi di gara, si fa sempre più intensa. Nulla, tuttavia, sembra contrastare il dominio della Porsche GPX, che conta ormai oltre quattro minuti di vantaggio su tutto il resto della griglia.


Nona ora

Mentre i tempi sul giro cominciano ad alzarsi con l’avanzare della notte, la sfortuna colpisce duramente la Porsche Herbert Motorsport, partita in pole position e costretta a un pit stop di mezz’ora che la relega alla diciassettesima posizione. Proprio allo scattare della decima ora, torna a sorpresa in pista la Super Trofeo #708 gravemente incidentata in precedenza.

Decima ora

La decima ora inizia nel segno della Porsche #36 di GPX Racing che, con la sfortuna della vettura di Herbert Motorsport, si è trovata in prima posizione seguita dalla Mercedes #4 e dalla Lamborghini. Al centro gruppo gara aperta tra la Audi #31 e la Porsche #7 per la quarta posizione. A poco più di 5 minuti dallo scatto dell’undicesima ora di gara, l’uscita della vettura TCR ha provocato una bandiera rossa.

Undicesima ora

Sotto Code60 la leadership della gara è la Porsche #36 GPX Racing davanti alla Mercedes #4 HRT e l’Audi #31 WRT. Dei piloti davanti si fermano Porsche, Mercedes e Lamborghini, l’Audi WRT continua sotto regime di Code60. dubai sintesi

In GT3 AM in testa c’è la Mercedes #5 di Al Qubaisi con oltre un minuto e mezzo di vantaggio sulla Audi #34 di Car Collection Motorsport e oltre 3 minuti sulla Mercedes CP Racing. La Porsche #93 di Herberth Motorsport ha un giro di ritardo.

A poco più di venti minuti all’inizio della dodicesima ora, la direzione gara ha dato bandiera verde. L’Audi #31 con Dries Vanthoor il più veloce in pista per andare a prendere la Mercedes #4.

Dodicesima ora

Ritmo da qualifica per Vanthoor che si è portato negli scarichi di Ryan Ratcliffe, passandolo senza difficoltà. La Lamborghini #63 ha un distacco di oltre un secondo e mezzo dalla Mercedes #4.

La Mercedes ha perso il ritmo dopo il sorpasso, accumulando, a mezz’ora dal giro di boa oltre 20 secondi di svantaggio. In tutto questo la Lamborghini cerca di approfittarne per agguantare il podio. In GT3 AM è sfida aperta tra Audi di Car Collection Motorsport e la Mercedes #5 HRT.

Intanto la sfida a tre per il secondo posto si accende con un tris di assi: Kelvin van der Linde, Maro Engel e Mirko Bortolotti per dare spettacolo nella seconda metà di gara.

Rimani aggiornato su tutte le notizie dal mondo Endurance e GT seguendoci sul canale Telegram dedicato.

WEC | Da Costa-Davidson-Gonzales con Jota anche nel 2021

mm

Aurora Dell'Agli

Classe 1997, studentessa di Giurisprudenza, blogger su @theracingchick. Mi occupo della redazione Endurance e GT, spesso in pista.