24 ore di Le Mans | Sintesi 11-15: Alonso vince la 24 ore di Le Mans, Ferrari trionfa in GTE-PRO

Incredibili colpi di scena in quest’ultima fase finale della corsa: la Toyota #7 rientra ai box per precauzione in seguito ad un allarme di un sensore regalando la vittoria alla #8 di Alonso. Ferrari vince in GTE-PRO con l’autoeliminazione della Corvette, in testa coda a 3 ore al termine.Sintesi 24ore di LeMans

Credits: Toyota GAZOO Racing

Sintesi e risultati 24h di Le Mans 2019 🇫🇷 Sintesi 24ore di LeMans

🔸Prima parte (1ª-4ª ora)
🔸Seconda parte (5ª-8ª ora)
🔸Terza parte (9ª-12ª ora)
🔸Quarta parte (13ª-16ª ora)
🔸Quinta parte (17ª-19ª ora)
🏆Sesta parte (20ª-23ª ora)

 




Sintesi 11.00 – 12.00

Ferrari all’attacco! Scattata la 20esima ora l’equipaggio #51 cerca di recuperare quei 11 secondi di distacco dalla Corvette #63, che conduce la classifica GTE – PRO. A quattro ore dal termine la corsa è ancora lunga e tutto può succedere. In LMP1 ancora conduce l’equipaggio Toyota #7 con due minuti di vantaggio sul #8 guidata al momento da Buemi. Concludendo in queste posizioni, l’equipaggio #8 si aggiudicherebbe comunque il titolo. In LMP2 persiste il dominio di Signatech Alpine #36, seguito ad un giro di distacco dal Jackie Chan #38.

A 3:50 al termine, stop per la Toyota #8, scende Buemi e sale Alonso per il suo ultimo stint, cambio gomme e subito ripartenza per lo spagnolo. Quasi in contemporanea problemi per la #43 in LMP2 ai box.
Inflitti 10 secondi di penalità alla Porsche #69 per non aver rispettato la procedura delle bandiere gialle e 10 secondi per la Porsche #91, penalità che peserà molto sulla gara del nostro Bruni attualmente al 3° posto della classifica di categoria. che dunque

Si ferma anche l’altra Toyota #8 che conduce saldamente la classifica LMP1: tutto regolare, riparte in pochi secondi. Quasi in contemporanea la Porsche #91 rientra ai box e sconta la penalità di 10 secondi, sale sulla vettura Richard Lietz. che dunque

La Ferrari #51 recupera decimi su decimi sulla Corvette in testa alla categoria #63: il distacco scende a circa 9.5 secondi, si prospetta un incandescente finale di gara in GTE – PRO, categoria che sta regalando grande spettacolo in questa edizione. che dunque

Botto per De Vries e Safety Car a 3.32h

Il Racing Team #29 esce di pista sulla ghiaia e impatta violentemente contro le barriere: una rottura della sospensione tradisce De Vries. Esce la Safety Car e ne approfitta la Corvette #63 per il pit stop, gran mossa che potrebbe essere determinante in GTE – PRO nella lotta contro la Ferrari #51 che sale al momento in prima posizione di categoria.

Si prende un gran rischio De Vries dopo l’incidente: cerca di tornare ai box con sospensione danneggiata e parabrezza compromesso.

La scelta della Corvette, sulla carta vincente, ha in realtà messo in crisi l’equipaggio #63: il semaforo rosso all’uscita dai box ha permesso alla Ferrari #51 di guadagnare la testa della categoria con un discreto margine.

Riesce a rientrare ai box dopo un giro d’agonia la #29 di De Vries: il meccanici vedranno cosa potranno fare, la vettura è fortemente danneggiata.

Rientra la Safety Car ed è subito lotta

A 3:15h dalla conclusione la corsa riprende: la Porsche #91 attacca immediatamente la Porsche #93 prendendo la 2° posizione di categoria. Poco dopo, la Porsche #91 subisce una penalità di 10 secondi per aver oltrepassato la linea bianca all’uscita di box. che dunque

Ma poi colpo di scena in GTE – PRO! La Corvette #63 esce di pista e impatta lievemente con il muro e torna ai box. Episodio che gioca a vantaggio dell’equipaggio #51 della Ferrari nella classifica. che dunque

I meccanici fanno rientrare ai box la Corvette: probabili danni sulla vettura, duro lavoro per l’equipaggio #63. In questo momento la Ferrari #51 conduce saldamente la classifica a 3:08h al termine. Rientrerà a breve l’equipaggio #51 per il rifornimento, ma ha un vantaggio di quasi 3 minuti sulla Porsche #91: la Ferrari può respirare dopo l’auto-eliminazione della Corvette dai giochi. Alla ripartenza della Ferrari #51 rientra in pista la Corvette #63 che tuttavia è a più di due giri di distacco dopo una sosta di 6 minuti. che dunque

Battaglia tra la BMW #82 e la Porsche #94 che prende la posizione a 3.00h alla conclusione. che dunque

Sintesi 12.00 – 13.00

In LMP1 la Toyota #7 sta controllando ancora la corsa: 1 giro di vantaggio sulla #8 che vede ancora alla guida Fernando Alonso nel suo ultimo stint della gara. Cronaca 24ore di LeMans

In GTE – PRO l’equipaggio Ferrari #51 mantiene saldamente la testa della classifica: 1.25.000 di vantaggio sull’inseguitrice Porsche #91. La Corvette #93 soltanto in 8° posizione ben distante dalla vetta. In LMP2 continua il dominio dell’equipaggio #36 con un giro di vantaggio sulla Jackie Chan #38 a 2.44h al termine della gara.

A 2.45h al termine, si ferma l’equipaggio #38 e sale in macchina Aubry: pit stop regolare per la squadra che rientra in seconda posizione della classifica LMP2.

Continua la lotta a distanza in GTE – PRO

Sosta ai box per la #91, che insegue la Ferrari #51 in testa alla GTE-PRO: l’equipaggio si prepara ad uno stint infernale per cercare di recuperare la squadra italiana a 2.39 h al termine.

A 2.25h ore al termine, la Porsche #91 non molla: 10 secondi guadagnati nell’ultimo giro sull’equipaggio #51, ma sono oltre 70 i secondi che separano l’equipaggio dalla prima posizione del GTE – PRO. In Ferrari è ormai solo gestione: il vantaggio è ampio e conducono saldamente la classifica.

Niente da fare in LMP1

Rientra ai box la Toyota #8 per un cambio gomme: tutto regolare per la vettura di Fernando Alonso. Lo spagnolo non riesce a ridurre il distacco sull’equipaggio #7: probabile un ordine di scuderia che ha congelato i distacchi tra le due LMP1 quando mancano 2.20h alla conclusione della corsa.

La #7 rientra qualche giro dopo: sosta regolare anche per la vettura che da tante ore ormai conduce la gara. Praticamente in contemporanea si ferma il leader della GTE – PRO: rapida sosta per la Ferrari #51 che rientra in testa alla classifica con 1.05.759 di vantaggio sull’equipaggio #91.

Invariate le classifiche in LMP2 e GTE – AM

Continua a condurre la classifica delle LMP2 l’equipaggio Signatech Alpine #36 con un giro di vantaggio sul Jackie Chan #38. In GTE – AM Keating Motosport #85 mantiene un considerevole distacco sull’inseguitrice Team Project 1 #56. che dunque

Sintesi 13.00 – 14.00 Cronaca 24ore di LeMans

La penultima ora inizia subito con una bandiera gialla: problemi tecnici sull’equipaggio BMW #81 che si ritira dalla corsa. Cronaca 24ore di LeMans

Continua il tentativo di rimonta della Porsche #91 e #93

L’equipaggio non si arrende: ad 1.53h al termine il distacco risulta ancora considerevole, ma la squadra guadagna circa un secondo al giro sull’equipaggio Ferrari #51 che conduce la classifica da poco più di un’ora. Ma anche l’altra Porsche #93 non è lontana, e ad ogni pit stop scambia le posizioni con la 91: ancora molto aperta la lotta per il secondo posto in GTE – PRO. che dunque

Cambio di pilota al vertice

Si conclude l’ultimo stint di Kobayashi sulla Toyota #7: sale al suo posto Lopez che avrà l’onere di concludere la corsa della prima delle due Toyota. Fernando Alonso insegue 2.08.227 minuti di distanza 1.51h al termine. che dunque

A 1.40h si ferma anche la Toyota #8: scende Fernando Alonso e sale Nakajima.

Sintesi 24ore di LeMans

Ulteriori Problemi per il Racing Team #29 Cronaca 24ore di LeMans
Dopo il crash delle 11.30, la gara dell’equipaggio #29 continua ed essere stregata: foratura per Van Der Garde obbligato a rientrare ai box: la squadra precipita nelle ultime posizioni della LMP2. che dunque

La classifica delle LMP2 resta invariata: conduce ancora la corsa il Signature Alpine #36 che guadagna secondi su secondi sull’inseguitrice Jackie Chan #38. che dunque che dunque

SI RIAPRE LA LOTTA IN GTE – AM : Stop&go per il leader Keating Motorsport

Il team Keating Motorsport, che aveva quasi 2 minuti di vantaggio, ha subito una pesantissima penalità stop&go per aver fatto pattinare eccessivamente le gomme in uscita dai box: l’equipaggio rientra comunque in testa ma si riapre la battaglia in GTE – AM. Solo 6 secondi separano l’equipaggio #33 dal #34. che dunque

SI RIAPRE LA LOTTA ANCHE IN LMP1: Fora il leader della corsa #7 che dunque

Lopez ha un problema allo scadere della penultima ora della corsa: conclude il giro lentamente mentre l’equipaggio #8 recupera secondi su secondi: si riapre così anche la lotta in LMP1. Dopo circa metà giro, l’equipaggio #8 prende la testa della corsa, mentre la vettura #7 rientra ai box per verificare eventuali danni alla vettura: dopo un rapido cambio gomme la vettura torna in pista in seconda posizione dopo 23 ore di dominio indiscusso. che dunque

Sintesi 14.00 – 15.00 Cronaca 24ore di LeMans

Allo scoccare dell’ultima ora, la Toyota #8 conduce la classifica Sintesi 24ore di LeMans

Il problema sulla #7 ha regalato la testa della corsa al lato box #8: una lenta foratura ha spinto i meccanici a richiamare ai box la vettura per un cambio gomme non previsto. Con tutta probabilità tuttavia la monoposto avrebbe potuto comunque completare la corsa: si è trattato di un pit stop precauzionale, che tuttavia ha invertito le posizioni di testa. che allora

Problema per la #30 e la #81

Una Le Mans da dimenticare la BMW:  problema anche per la #81 a soli 37 minuti dalla conclusione, rientra in pista dopo parecchi minuti. Praticamente in contemporanea, anche la LMP2 #30 accusa un problema che rovina la propria corsa: una foratura obbliga l’equipaggio a tornare ai box e la squadra precipita in classifica. Una gran beffa considerando quanti pochi minuti rimangono al termine della corsa. Sintesi 24ore di LeMans

L’equipaggio #43 recupera secondi su secondi sulla Ferrari #51

Il leader della GTE – PRO è in gestione: la Ferrari gestisce il vantaggio di un minuto concedendo agli inseguitori di recuperare qualche manciata di secondo, ma mantiene comunque saldamente la testa della corsa. Sintesi 24ore di LeMans  che allora

Ultimi Pit stop per le Toyota

A 30 minuti al termine l’equipaggio #8 e successivamente il #7 rientrano ai box per gli ultimi stop della gara. Dopo il problema, la #7 spinge per colmare il gap, ma il distacco è di quasi 40 secondi. che allora 

L’equipaggio #7 cerca di recuperare

Il distacco tra le due Toyota si riduce giro dopo giro: a 15 minuti dalla conclusione, sono soltanto 20 i secondi che separano la #8 guidata da Nakajima e la #7 condotta da Lopez. Si prospetta un finale di gara incandescente tra le due LMP1. c che dunque che dunque

ULTIMI 5 MINUTI: saldamente in comando la #8 in LMP1, #36 in LMP2, #51 in GTE – PRO e #85 in GTE – AM

Le posizioni sembrano ormai definite: salvo clamorosi colpi di scena – del tutto possibili visto il tipo di gara a cui abbiamo assistito – la gara si concluderà in quest’ordine. Sintesi 24ore di LeMans che dunque che dunque
E’ già tanta la commozione tra i meccanici Signature Alpine che stanno per conquistare la vittoria in LMP2. Anche Buemi non riesce a commuoversi: occhi lucidi per il pilota svizzero. che dunque poichè Sintesi 24ore di LeMans che dunque

BANDIERA A SCACCHI: La Toyota #8 vince la 24 ore di Le Mans, Ferrari vince la GTE – PRO!

Seconda vittoria consecutiva per Alonso a Le Mans! Numeri incredibili per il pilota spagnolo. La Ferrari torna a vincere a Le Mans nella GTE – PRO, una vittoria che significa tanto in questo momento particolare della casa di Maranello. che dunque 

Classifica FinaleClassifica per Classi

Seguici anche su Twitter!

24 ore di Le Mans | Cronaca in diretta (7:00-11:00), LIVE

Davide Galli

Studente di giurisprudenza e appassionatissimo fin dall’infanzia di Formula 1. Amo qualunque cosa faccia "bruum"