24 Ore di Spa | Statistiche, storia e curiosità sulla famosa gara di GT3

Si correrà questo weekend l’iconica 24 Ore di Spa: scopriamo le statistiche e qualche curiosità di una delle più affascinanti gare di durata.

24 Ore di Spa statistiche
Foto: Autoweek

Nel weekend dal 23 al 25 si terrà a Spa la consueta gara di 24 Ore. Scopriamo allora qualche dato interessante e le statistiche della 24 Ore di Spa, in vista della sua 72^ edizione.

Il circuito di Spa non ha certamente bisogno di presentazioni per i veri appassionati di motorsport; ospita annualmente diverse gare di campionati internazionali, oltre che il Gran Premio di Formula 1 del Belgio. Il GT world Challenge correrà sul classico layout lungo 7 km. Ma non è sempre stato così: vediamo cos’è cambiato dalla prima edizione di questa gara.

La storia della 24 Ore di Spa

Questa gara nasce nel 1924, da un’idea di Jules de Their e Henri Langlois Van Ophem: viene disputata su una lunghezza di 15 km di strade pubbliche, fra le città di Francorchamps, Malmedy e Stavelot. Solo nel 1953 si passa sul circuito vero e proprio, adottando il layout di 14 km.

Con gli anni Sessanta la gara acquista sempre più prestigio: per le case automobilistiche non è più solo un’occasione per testare le vetture, ma diventa una fonte di pubblicità per le proprie auto prodotte e diverse marche scendono in pista a mettersi in gioco.

Nel 1979 si corre finalmente sul layout attuale di Spa-Francorchamps. Dopo aver fatto parte dell’European Touring Car Championship, del WEC e del Campionato FIA GT nel 2011 SRO Motorsport Group la fa diventare la gara di punta del campionato Blancpain, ora conosciuto come GT World Challenge Europe. Nel 2016 anche tappa valevole per l’Intercontinental GT Challenge.

Le statistiche

La 24 Ore di Spa è una gara particolarmente sentita dalle case automobilistiche tedesche; BMW è dominatrice incontrastata con un totale di 24 successi, il primo nel 1965 e l’ultimo nel 2018. Al secondo posto, per numero di vttorie, troviamo Porsche, team campione in carica, e Alfa Romeo a quota sette. Seguono Ford e Audi con rispettivamente sei e quattro successi, poi Ferrari, Maserati, Peugeot e Mercedes con tre.

Nelle statistiche relative al numero di vittorie per pilota è invece il Belgio a dominare, occupando primo e secondo posto, nonché un po’ del terzo. Eric van de Poele dominatore incontrastato con cinque vittorie nel palmares, poi Jean-Michel Martin e Thierry Tassin a quota quattro. Tra i tanti piloti a contare tre vittorie in questo appuntamento storico ci sono i due talenti di casa Pierre Dieudonné e Marc Duez  e gli italiani Roberto Ravaglia e Attilio Marinoni.

Rimani aggiornato su tutte le notizie dal mondo Endurance e GT seguendoci sul canale Telegram dedicato.

24 Ore di Spa | Entry list: Edoardo Mortara torna in Audi

Simona D.

Studentessa di lingue appassionata di motori che spera, un giorno, di poter trasformare la sua passione nella sua professione.