24 Ore Dubai | Trionfo Audi! Vittoria per la #7 di MS7 by WRT

Il Team WRT inizia alla grande il 2022 portando a casa la vittoria alla 24 Ore di Dubai. L’Audi #7 taglia il traguardo in prima posizione al termine di una gara dominata dal costruttore di Ingolstadt. La R8 LMS #31 completa la doppietta per il team belga. Terza posizione per la Mercedes #75 di SunEnergy1.

24 ore Dubai
Foto: WRT Twitter

La 24 Ore di Dubai entra nella sua fase finale. Audi continua a dominare la corsa con la #7 davanti alla #31. Tutto è, però, ancora aperto per la vittoria finale. Vediamo come sono andate le ultime ore di gara.

Ventiduesima ora

Una situazione di Code60 apre la ventiduesima ora a causa di un incidente che ha coinvolto la Porsche 992 Cup di HRT Performance. Il pilota della vettura #931 ha perso il controllo in uscita dall’ultima curva e ha impattato contro le barriere di protezione, riversando liquido in pista. L’incidente ha richiesto la neutralizzazione della corsa e l’intervento dei commissari di percorso.

Dries Vanthoor, comanda il gruppo al volante della Audi #7. Vervisch è secondo sulla R8 LMS #31. In terza posizione troviamo la prima Mercedes, la #75 di SunEnergy1 affidata a Maro Engel.

Dopo circa 15 minuti, le vetture tornano a spingere. Le prime posizioni continuano ad essere congelate. Vanthoor può gestire un giro di vantaggio sulla vettura #31. La Mercedes #75, in terza posizione, si trova a 4 giri dal leader.  La lotta per la terza posizione assoluta rimane però aperta. Maro Engel deve difendersi dagli attacchi di Metzger, al volante della Mercedes #4 di Abu Dhabi Racing. Il tedesco in quarta posizione sembra avere decisamente più ritmo dell’aversario ma non è ancora riuscito a portare a casa il sorpasso.

In classe Am, la Mercedes #85 di CP Racing è saldamente in testa con quattro giri di vantaggio sulla AMG GT3 di SPS. Terza posizione per l’Audi #34 di Car Collection Motorsport. Mercedes è in testa anche in classe Pro-Am grazie alla #19 di MP Motorsport che viaggia in nona posizione assoluta.

Metzger guadagna la terza posizione ai danni di Engel al termine di un duello durato alcuni giri. Il pilota di Abu Dhabi Racing ha sfruttato il traffico ed ha completato la manovra in curva 15. Il tedesco ha subito allungato nei confronti di Maro Engel, portando il suo vantaggio a 25 secondi.


Leggi anche: WEC | Il primo shakedown a Weissach della Porsche LMDh


Ventitreesima ora

Continua la leadership dell’Audi #7. Vanthoor è ancora al volante ed ha portato il suo vantaggio nei confronti della vettura #31 a quasi due minuti. La Mercedes #4 è in terza posizione, davanti alla #75 di SunEnergy1. Martin Konrad è quinto con la Mercedes #777 di Al Manar Racing con quattro giri di ritardo rispetto alla quarta piazza. Sesto posto per Sven Muller che è al volante della Porsche #92 di Herberth Motorsport.

Entrambe le Audi entrano ai box per le operazioni di pit stop. I leader della corsa vengono seguiti in pit lane anche dalla Mercedes #4 e dalla vettura #75. Ai box anche l’Audi #99 di Attempto Racing che occupa l’ottava posizione. Le vetture hanno potuto sfruttare il 21º Code60 della gara che ha neutralizzato ancora una volta la corsa. I mezzi di soccorso sono entrati in pista per recuperare la BMW #451 di classe GT4 e la #223 di classe TCX.

Christopher Mies rientra in pista al volante della vettura #7 al termine della sosta ai box. Tutte le prime quattro vetture della classifica hanno effettuato il cambio pilota. Sulla vettura #31 è salito Goethe, Marciello è alla guida della Mercedes #4 e Grenier ha preso il posto di Engel sulla #75.

Marciello ritorna di nuovo in pit lane per rifornire la sua Mercedes #4. Termina intanto il regime di neutralizzazione.

Pochi minuti dopo, la 24 Ore di Dubai torna in regime di Code60. Questa volta è la Porsche 991.2 Cup #903 che deve essere soccorsa. Le due Audi di WRT entrano ai box per rifornire. La gara torna in regime di bandiera verde. Anche la Mercedes #85, leader di classe Am, è rientrata ai box. Nessun cambiamento anche in classe Pro-Am; de Yong è sempre in testa con la AMG GT3 #19 di MP Motorsport.


Leggi anche: GT World Challenge | Valentino Rossi correrà l’Intera stagione con Audi e WRT


Ventiquattresima ora

La 24 Ore di Dubai entra nella sua ultima ora. Le posizioni rimangono ben delieate con le due Audi di WRT che continuano a dominare la corsa. Mies sulla vettura #7 ha poco meno di due minuti di vantaggio su Goethe che è al volante della R8 #31. Marciello è terzo, staccato di tre giri. Il pilota della Mercedes di Abu Dhabi Racing può gestire un minuto di vantaggio sul canadese Grenier.

Charles Putman guida la classifica di classe Am con la Mercedes #85 di CP Racing. La vettura occupa la settima posizione assoluta, con un vantaggio di due giri nei confronti della Mercedes #20 di SPS. Terza posizione per l’Audi #34 di Car Collection Motorsport, staccata di 7 giri dal leader di classe.

In classe Pro-Am, la Mercedes #19 guida la classifica con de Yong al volante. L’olandese può gestire un giro di vantaggio nei confronti della Porsche #27 del tedesco Fittje.

Mies continua a guadagnare nei confronti di Goethe. Il pilota dell’Audi #7 è arrivato negli scarichi della R8 LMS #31, pronto per effettuare il doppiaggio. De Pasquale, al volante della Porsche #92, guadagna la quinta posizione assoluta grazie al sorpasso nei confronti della Mercedes #777 di Stolz.

Marciello entra ai box a nove minuti dalla fine per effettuare il rifornimento alla Mercedes #4. Il pilota della Mercedes di Abu Dhabi Racing ritorna in pista perdendo la terza posizione che ora è nelle mani di Grenier e della Mercedes #75.

Christopher Mies ha tutto il tempo per godersi l’ultimo giro. Le due Audi tagliano il traguardo in parata. La #7 vince la 24 Ore di Dubai 2022 davanti alla Audi #31 che completa la doppietta per il team di Vincent Vosse. La Mercedes #75 di SunEnergy1 conquista la terza posizione, battendo la AMG #4 di Abu Dhabi Racing che ha dovuto effettuare un pit stop nei minuti finali.

Mercedes vince in classe Am con la #85 di CP Racing che precede la AMG #20 di SPS e l’Audi #34 di Car Collection Motorsport. La “casa della stella” vince anche in classe Pro-Am grazie alla #19 di MP Motorsport. Seconda posizione di classe per la Porsche #27 di Joos Sportwagentechnik. Terzo gradino del podio per la Porsche #93 di DUWO Racing by Herberth Motorsport.

La Porsche #934 di Team GP Elite vince in classe 992 Pro. BBR conquista la vittoria con la Cupra #159 in classe TCR. La Ligier JS2 R #202 vince la classe TCX.

Dragon Racing vince la classe GT4 con la Mercedes #408, davanti alla Aston Martin #423 di Heart of Racing ed alla BMW #450 di RHC.

Qui la classifica finale della 24 Ore di Dubai 2022

Rimani aggiornato su tutte le notizie dal mondo Endurance e GT seguendoci sul canale Telegram dedicato.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

 

24 Ore Dubai | Qualifiche: pole position per la Audi #7 di MS7 by WRT