Rolex 24 At DAYTONA 2019 | Orari e appuntamenti della prima gara di durata del 2019

Mappa del circuito di Daytona.
Fonte: Daytona International Speedway

Alonso durante i test ROAR.

function removeFirstImgTag($post_id) { $post = get_post($post_id); $content = $post->post_content; preg_match('', $content, $matches); $content = str_replace($matches[0][0], '', $content); wp_update_post(array( 'ID' => $post_id, 'post_content' => $content, )); }

Con l’inizio del ROAR, che durerà da domani 4 gennaio fino al 6, entriamo ufficialmente nel clima “Rolex24”. Domani, infatti, prenderanno il via i test di preparazione per la gara che verrà svolta da sabato 26 gennaio a domenica 30, come di consueto sul circuito misto di Daytona. 24h Daytona 2019

Mappa del circuito di Daytona.
Fonte: Daytona International Speedway

Le vetture iscritte all’edizione 2019 saranno in totale 47: 11 in classe DPi e 4 in classe LMP2 per quanto riguarda i prototipi, mentre per quanto riguarda le vetture Gran Turismo, saranno 9 nella categoria GTLM e ben 23 nella categoria GTD.

La #67 Ford Gt del Team diretto da Chip Ganassi, vincitrice di categoria GTLM lo scorso anno  – Fonte: IMSA

Quest’ultima categoria, infatti, si ripropone come la più numerosa, sperando che sia in grado anche quest’anno di regalarci altre battaglie; l’anno scorso, a trionfare tra le GTD fu la Lamborghini Huracan GT3 del Team Grasser, guidata dal “capoequipaggio” di squadra Mirko Bortolotti, ex pilota del progetto Ferrari Driver Academy.

La #11 Huracan GT3 del Team Grasser che ha vinto in categoria GTD lo scorso anno.
Fonte: Motorsport.com

Non mancano di certo i protagonisti nelle altre classi, tra tutti Fernando Alonso, che dopo la delusione dello scorso anno a causa di problemi ai freni alla sua JSP17, torna all’attacco, ma stavolta sulla Cadillac del Team Konica Minolta, dividendo la sua vettura con Jordan Taylor, Renger van der Zande e Kamui Kobayashi. Un equipaggio che sicuramente cercherà di dire la sua.

Alonso durante i ROAR dello scorso anno.
Fonte: Motorsport.com

Tra gli altri protagonisti ricordiamo l’immenso Alex Zanardi, sempre pronto a nuove sfide e successi, stavolta alla guida della  #24 BMW M8 GTE. Tra gli altri italiani segnaliamo Matteo Carioli sulla #540 Porsche 911 Gt3R della Black Swan Racing (GTD) e Davide Rigon, affiancato da Miguel Molina, a bordo della #62 Ferrari 488 GTE del Team Risi Competizione (GTLM).

Zanardi alla presa con i suoi comandi personalizzati durante un test cona la M8 GTE.
Fonte: Website of Everything


Dove seguire la gara

Sarà possibile seguire la gara in streaming su IMSA.com e RadioLeMans.com. Segnaliamo anche la presenza dell’app per Smartphone (Android e iOS) dove verrà trasmessa la gara in streaming.

La gara partirà il 26 gennaio alle ore 14:40 locali (20:40 in Italia) e l’arrivo è previsto per lo stesso orario del giorno successivo.

24/01/2019:
ore 16:20-17:05 Prove Libere 1
ore 19:30-20:25 Prove Libere 2
ore 21:35-22:40 Qualifiche

25/01/2019:
ore 01:00-2:30 Prove Libere 3
ore 16:00-17:00 Prove Libere 4

26/01/2019
ore 20:40 Inizio Gara

27/01/2019
ore 20:40 Fine Gara

Infine ecco il link da cui potete scaricare l’elenco di tutti i piloti e delle vetture che prenderanno il via alla competizione: https://multimedia.netstorage.imsa.com/2019Website/EntryList/2019_IWSC_Roar_Provisional_EntryList_v3.pdf

Scarica il Calendario Motorsport 2019

Disqus Comments Loading...

Questo sito si serve dei cookie di per l'erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l'analisi del traffico.