Addio Dan Gurney, il marine rivoluzionario.

Dan Gurney, il marine di Enzo Ferrari, si è spento all’età di 86 anni, a seguito delle complicazioni legate ad una polmonite.
Foto: allamericanracers.com

Dan Gurney ha corso ovunque (Indy, NASCAR, Le Mans e in F1). In Formula 1 corse per sette squadre differenti (Ferrari, Brm, Porsche,Lotus, Brabham, Eagle e McLaren), ottenendo quattro vittorie e diciannove podi in ottantasei partecipazioni.

La 24 ore di Le Mans del 1967 sarà memorabile per Gurney e per il motorsport. A seguito del successo con la sua Ford GT40, salì sul podio e introdusse la celebre doccia di champagne, bagnando Henry Ford II, Carrol Shelby e il co-pilota AJ Foyt.

Foto: The ClassicCars

Giunse anche a Maranello, nella stagione 1959, ma non salì mai sul gradino più alto del podio. L’americano andò via dalla Ferrari con una lettera, poi pubblicata nell’autobiografia del Drake.

Dan Gurney è stato, però, un rivoluzionario; con la sua “white letter”, spinse gli altri team a liberarsi dallo strapotere della USAC, forzando così lo strappo da cui nacque CART.
Fu anche il primo a portare in gara di formula uno il casco integrale.

La All American Racers, sua moglie e la famiglia Gurney ha rilasciato due parole, a seguito della scomparsa di Dan Gurney:

Con un ultimo sorriso sul viso, Dan è andato verso l’ignoto poco prima di mezzogiorno del 14 gennaio 2018. Nel più profondo dolore, con gratitudine nei nostri cuori per l’amore e la gioia che ci hai dato durante il tuo tempo su questa terra, diciamo…”
“Annusa il mare e senti il cielo, lascia che la tua anima ed il tuo spirito entrino nel mistico…”.




Addio Dan Gurney, il marine rivoluzionario.
Lascia un voto

Nicoletta Floris

***NON COLLABORA PIÙ CON F1inGenerale*** Studentessa di economia appassionata al mondo del motorsport (specialmente Formula 1 e MotoGP). Blogger della pagina Instagram (laragazzadelmotorsport).