Altre categorieFormula 2

F2 | Aron in pole in Spagna, con un occhio a Crawford e Colapinto: “Vento sarà fattore chiave”

Paul Aron conquista la pole position in Spagna, in qualifica F2 serratissima: le dichiarazioni dei primi tre classificati.

“La fortuna mi ha sorriso” così Paul Aron ha riassunto la sua pole position alle qualifiche del GP di Spagna di F2. Con i primi tre classificati a pochissimi millesimi di distanza, si prospetta una gara super serrata. E i diretti interessati lo sanno benissimo.

Per Paul Aron è stata una grandissima sorpresa. “Eravamo così vicini. Ed è stata una bella sessione per il mondiale e per i fan. Sono contento di questa pole position”, ha commentato il leader del campionato piloti di Formula 2.

Credits: Formula 2

Già a suo agio durante le prove libere, Aron ha confermato le sue sensazioni con una qualifica straordinaria. In conferenza stampa, il pilota estone. “Era normale che all’inizio non fossimo eccezionali in qualifica, perché stavamo ancora imparando. A Monaco eravamo molto vicini”, ha proseguito, rispondendo alle domande della stampa.

“Mi concentro solo su me stesso e sul fatto che sono venuto qui come leader del campionato, e sul potenziale che abbiamo. Siamo in questa posizione e le cose verranno da sole.”

Barcellona è una pista complicata e da “non sottovalutare”, come ha spiegato il pilota Hitech GP. “Non sottovaluterei le sfide di questa pista. Non importa quanti giri fai, ma se cambiano le condizioni, per il pilota diventa difficile. Questo dimostra quando siamo competitivi questa stagione”, ha affermato, riferendosi al fatto che tutti gli avversari sono molto vicini. “Sappiamo che Barcellona è un circuito invasivo e credo che ci sarà tanta strategia, tante lotte e opportunità.”

Un fattore “chiave” sarà il vento, ha spiegato Aron: “Il vento poteva cambiare in qualunque direzione ed era impossibile prevedere, ma siamo riusciti a preparare la macchina.”

Jack Crawford, che partirà in P2, ha espresso tanta positività dopo la qualifica. Lui e il suo team DAMS avevano bisogno di un buon weekend, dato che gli ultimi “sono stati terribili. Siamo stati abbastanza veloci, io ho fatto un errore in Melbourne, ho avuto dei problemi ma questo risultato dà molto confidenza per il team. Vogliamo massimizzare i punti. Le aspettative erano molto basse per questa sessione, e ovviamente questa per noi è una grande opportunità partire dalla prima fila”, ha spiegato.

Un po’ di rammarico, invece, nelle parole di Franco Colapinto, specialmente vedendo di aver perso la pole position per soli sei millesimi. “Non sei del tutto sodisfatto, ma la buona notizia è che siamo molto competitivi. Il mio giro non era il migliore, un po’ difficile, non sono stato perfetto ma ora guardiamo al sabato e soprattutto alla domenica. Ma alla fine, dopo Monaco, le cose stanno andando nella giusta direzione. Questa è una bella notizia. Continueremo a crescere insieme al team.”

Tutti e tre abbiamo la macchina per poter lottare, quindi vediamo come si mette”, ha concluso Colapinto.

Crediti immagine di copertina: F1InGenerale.com

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter