Formula 2

F2 | Round 2, Arabia Saudita – Feature Race: Fittipaldi vince una gara spettacolare

Enzo Fittipaldi si aggiudica una emozionante Feature Race di F2 a Jeddah davanti a Maini e Hauger in uno spettacolare arrivo al fotofinish per il podio.

Cala la bandiera a scacchi anche sul secondo weekend del campionato 2024 di Formula 2. Questo sabato a Jeddah è andata in scena la seconda Feature Race di questa stagione di F2 in cui ad aver trionfato è Enzo Fittipaldi. In questa corsa non sono mancati i colpi di scena e le grandi manovre di sorpasso, vediamone la sintesi!

F2 Feature Race Fittipaldi Jeddah Arabia Saudita Antonelli sesto

Si spengono i semafori e proprio come nella sprint del venerdì si richiede subito l’intervento della Safety Car. Marti si gira nelle retrovie coinvolgendo anche Stanek, gara finita per entrambi. Ritiro anche per Bortoleto, fermato a causa di un problema tecnico verificatosi in partenza.

Maini mantiene la testa della gara allo start davanti a Crawford, Fittipaldi e Antonelli insidiano Martins il cui stacco non è stato dei migliori. Completano i primi 10 prima della ripartenza sono Hauger, Hadjar, Verschoor, Aron e Correa. Bandiera verde dal quarto giro!

Riparte la gara e mentre i primi quattro scorrono lisci, Martins è piuttosto staccato da Antonelli e subisce l’attacco di Hauger. Il norvegese passa all’ultima curva ma Martins riprende la posizione grazie al DRS. Oltre al danno la beffa per Hauger, superato contemporaneamente anche da Hadjar.

Si apre la finestra dei pit stop e ne approfittano subito Crawford, Hauger, Verschoor, Aron e Miyata. Il giapponese sconta uno stop&go di dieci secondi per posizione di partenza non corretta.
Reagiscono nel giro successivo Maini, Fittipaldi, Antonelli, Hadjar, Martins e Maloney, seguiti da O’Sullivan, Durksen e Villagomez.

Antonelli era uscito davanti a Crawford ma l’americano ha approfittato di una temperatura migliore delle sue gomme per ritornare davanti. L’italiano ritenta il sorpasso ma va lungo in curva 2 e Crawford riprende la posizione. Negli specchietti della Prema si presenta Hadjar, che dopo un primo attacco e contrattacco riesce finalmente a passare Antonelli. 

Cambio virtuale in vetta al tredicesimo giro! Fittipaldi sorpassa Maini e sale al quarto posto, virtualmente primo in attesa dei pit di Correa, Cordeel, Barnard. Posizioni che, tuttavia, non sono più virtuali: Colapinto finisce in barriera in curva 1 al giro 15! L’argentino ha colpito il muro con la posteriore destra in uscita dall’ultima curva e frenando lo pneumatico non ha resistito mandando in testacoda il rookie.

Di nuovo Safety Car con una nuova classifica in cui tutti i piloti ad eccezione di Correa hanno effettuato la loro sosta: Correa, Cordeel, Barnard, Fittipaldi, Maini, Crawford, Hadjar, Antonelli, Hauger, Maloney, Martins, Verschoor, Aron, O’Sullivan, Durksen, Villagomez, Miyata.

Bandiera verde esposta al giro 19 con ancora dieci tornate da percorrere. Correa allunga su Cordeel mentre Fittipaldi sorprende Barnard e sale al terzo posto. Hauger prova ad affondare la staccata su Antonelli ma l’italiano resiste, intanto ancora un inconveniente tecnico per Hadjar che rallenta.

Correa non ne ha davvero più e Cordeel conquista la vetta della corsa Maini supera Barnard portandosi ai piedi del podio mentre Verschoor entra in zona punti a scapito di Martins.

Spettacolo in questi giri finali con Fittipaldi che ne passa due in un colpo solo e va in vetta! Sorpresi Cordeel e Correa. Crollano subito le gomme morbide anche per Barnard, sceso al decimo posto. Antonelli tenta l’attacco su Crawford, entrambi vanno oltre i limiti della pista con la DAMS che resta avanti.

La situazione gomme di Correa e Cordeel condiziona anche la gara degli altri creando un trenino dietro di loro. Correa riesce a liberarsi di Cordeel e lo stesso fa Maini, Virtual Safety Car a congelare momentaneamente la situazione: testacoda per O’Sullivan.

La gara riparte e mentre Fittipaldi è volato via, la lotta è intensa per il podio: da Maini 2° a Maloney 7° tutti hanno DRS. Il primo a fare una mossa è Hauger che, dopo un primo tentativo in cui ha spinto Antonelli oltre i limiti della pista, questa volta completa il sorpasso in modo pulito ai danni dell’italiano.

Enzo Fittipaldi taglia il traguardo e vince la Feature Race! Visibile la commozione del brasiliano dedica la vittoria allo zio, scomparso alcuni giorni fa. Secondo Maini e proprio sul traguardo Hauger soffia il podio a Crawford e Cordeel in un arrivo al fotofinish. Antonelli, Maloney, Verschoor, Villagomez e Martins chiudono la zona punti.

classifica feature race f2
Foto: PREMA via X (Twitter)

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter