Altre categorieFormula 2

Il CEO della F2: “Bearman merita la F1? Assolutamente! Antonelli? Un talento puro”

Abbiamo fatto due chiacchiere con Bruno Michel, CEO della F2, che ci ha detto la sua su Kimi Antonelli e Oliver Bearman.

Oliver Bearman e Kimi Antonelli sono i piloti di Formula 2 da tenere d’occhio quest’anno. A dirlo non è solo il CEO Bruno Michel, ma lo dicono anche le performance in pista.

Mentre il primo si è fatto notare per la sua prestazione in Formula 1 a Jeddah, sostituendo l’indisponibile Carlos Sainz con la Ferrari, il secondo continua a stupire con i test Mercedes. Il debutto nella categoria regina è prossimo?

Copyright: XPB Images

Il passaggio da F2 a F1, però, non è immediato. Michel assicura che la Formula 2 fa di tutto per preparare le giovani promesse ad approdare nella categoria madre. “Se guardate al lavoro fatto da Bearman a Jeddah, ma anche a Piastri, Russell, Norris… Tutti i team stanno facendo il possibile per incrementare il legame tra F1, F2 e F3. Abbiamo visto piloti che erano bravi in F2, e di meno in F1. Dipende anche dal pilota in questo caso, ma noi facciamo di tutto per prepararli.”

Parlando di Bearman, il CEO della Formula 2 non è rimasto sorpreso dal suo settimo posto conquistato al GP dell’Arabia Saudita. “Lo abbiamo visto in F2, Bearman ha fatto alcuni weekend di gara eccezionali. Non è finito nel mondiale come avrebbe dovuto per mancanza di consistenza, ma è un pilota talentuoso e molto forte. Merita un posto in F1? Assolutamente. Me lo immagino il prossimo anno e sarei molto felice di questo.”

Per quanto riguarda l’altro giovane prodigio, Michel non si nasconde: “Kimi Antonelli è un talento, non c’è dubbio.” In merito alla grande attenzione che sta ricevendo a livello mediatico, il CEO della F2 non è preoccupato: “Penso sia ancora giusto lasciare che il pilota cresca da solo, senza troppa pressione. Ma alla fine ha tutta l’attenzione su di lui, anche se non guida in F1. Deve conviverci. Ma credo faccia parte del suo processo di apprendimento.”

Vedremo Kimi Antonelli in Formula 1? La risposta è scontata: “E’ una grande risorsa per il futuro.”

Crediti immagine di copertina: Getty Images

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.