Formula 1Formula 2News Formula 1

Maloney e la superlicenza a 17 anni: “Non dovrebbero esserci limiti di età”

Zane Maloney, pilota F2, ha accolto positivamente l’ultima modifica al regolamento, che consente l’accesso alla superlicenza a 17 anni.

L’ultima modifica al codice sportivo FIA prevede che anche i piloti di 17 anni possano ottenere la superlicenza: Zane Maloney, pilota di Formula 2, si è detto soddisfatto e anzi, andrebbe anche oltre.

Maloney superlicenza F1 Kimi Antonelli Formula 2 17 anni
Zane Maloney, leader del campionato nella prima parte della stagione F2, ha commentato la nuova regola FIA sulla superlicenza – Foto: F1inGenerale

Argomento che molto ha fatto discutere nell’ultimo periodo, la nuova regola sulla superlicenza ha smosso gli animi nel paddock di Formula 1 e non solo. Dopo l’arrivo del giovanissimo Max Verstappen in F1 nel 2015, la federazione aveva deciso di imporre dei paletti ai nuovi piloti. Fino all’ultima revisione del codice sportivo infatti, il requisito fondamentale per ottenere la licenza era il compimento dei 18 anni di età.

Con le modifiche all’appendice L del codice però, in particolare all’articolo 13.1.2, la FIA si concede la libertà poter consegnare la licenza anche a piloti di 17 anni, purché abbiano dimostrato “Eccezionali abilità e maturità”.


Leggi anche: F1 | VOTA – Giusto abbassare l’età minima per la superlicenza FIA a 17 anni?


Questa modifica non è piaciuta ai piloti americani, che giusto pochi anni fa si erano visti negare la superlicenza in quanto privi dei requisiti necessari. La novità sembra però essere stata accolta più favorevolmente dai piloti di Formula 2.

Cambia poco nel mio percorso dato che ho 20 anni, ma se dimostri una buona crescita e il tuo talento, credo che non dovrebbero esserci limiti di età. Per cui sì, sono favorevole alla modifica” ha commentato Zane Maloney rispondendo alla domanda di F1inGenerale. “Penso che poi stia alle squadre giudicare e decidere“.

Il barbadiano ha anche commentato le prestazioni del giovanissimo Antonelli, al debutto in F2. “Penso comunque che sia già molto difficile arrivare in F1 a 16 anni: Kimi ad esempio sta facendo un ottimo lavoro in F2 e ne ha 17. Penso che se uno ha talento ed è veloce, deve avere l’opportunità di arrivare in F1“.

Foto di copertina: Formula 2

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter