Amarcord | Accadde oggi – 15 maggio 2016: In Spagna la prima vittoria di Max Verstappen

Foto: RedBull.com

Verstappen vince il GP di Spagna alla sua prima gara in Red Bull. Il talento olandese diventa così il più giovane vincitore di una gara di F1.

Foto: RedBull.com

Premesse

La Formula 1 arriva in Spagna con una grossa novità, dopo un inizio di stagione non all’altezza delle aspettative per Daniil Kvyat il team anglo-austriaco ha deciso di sostituirlo con Max Verstappen. Il giovane olandese con un anno e mezzo di esperienza in F1 si trova catapultato in Red Bull al fianco di Daniel Ricciardo. Kvyat viene invece retrocesso in Toro Rosso al fianco di Carlos Sainz, fatale per lui l’incidente al primo giro con Sebastian Vettel nel GP di casa in Russia.

Per quanto riguarda la situazione mondiale la Mercedes è saldamente al comando della classifica costruttori con Ferrari e Red Bull che lottano perla seconda piazza. In classifica piloti è lotta Hamilton-Rosberg con il tedesco però che per la prima volta dal 2014 è saldamente in vantaggio. Verstappen è invece 10° con 13 punti, per lui 3 arrivi a punti e un ritiro in Russia.

Qualifica

Le qualifiche, come da inizio stagione, sono dominate dalla Mercedes con Hamilton in pole e Rosberg in seconda posizione. La seconda fila invece è tutta Red Bull con Ricciardo davanti a Verstappen. Quinta e sesta la Ferrari con Raikkonen davanti a Vettel. Kvyat non va oltre il Q2 e si qualifica in tredicesima posizione ben lontano da Carlos Sainz che è ottavo.


Foto: F1.com

Gara

In gara le due Mercedes riescono a partire bene dalla prima e seconda posizione con Nico Rosberg che in staccata di curva 1 riesce a superare Hamilton. Dietro di loro scatta molto bene anche Sebastian Vettel che si affianca e  supera Max Verstappen. Il tedesco viene però nuovamente superato in curva 3 dal neo pilota della Red Bull. Intanto le Frecce d’Argento arrivano in curva 4, la Repsol. Accade tutto in qualche secondo, Hamilton vede un possibile varco all’interno e si sposta verso destra, Rosberg, che stava cambiando dei parametri sul volante, vede il compagno all’ultimo e gli chiude la porta. L’Inglese deve andare sull’erba per evitare il contatto ma perde il controllo della sua W07, l’incidente è inevitabile. La bomba in casa Mercedes è scoppiata.

Ad approfittarne è la Red Bull con Daniel Ricciardo in prima posizione seguito da Verstappen e Sainz. Dopo l’uscita della Safety Car, entrata per l’incedente tra le due Mercedes, Ricciardo e Verstappen riescono a prendere spazio dalle Ferrari rallentate dalla presenza di Carlos Sainz. La gara a quel punto diventa una lotta strategica tra la Red Bull e la Ferrari. Ad averne la meglio saranno il team anglo-austriaco e il ragazzino dalle belle speranze che riesce a resistere agli attacchi del campione del mondo 2007. A completare il podio le due Ferrari. Daniel Ricciardo, vittima di una foratura e di una strategia non delle migliori, si deve accontentare del quarto posto dopo aver comandato per gran parte della gara.

Max Verstappen, battendo il precedente record ottenuto da Vettel a Monza nel 2008, diventa con i suoi 18 anni, 7 mesi e 15 giorni il più giovane vincitore di una gara di Formula 1. Quel giorno in Spagna il mondo della Formula 1 ha avuto la conferma del talento del giovane olandese. Un pilota come non si vedeva da tempo in F1, capace di accendere gli animi degli appassionati e di incantare con il suo talento. Da quel maggio 2016 le cose sono cambiate, Max non è più una giovane promessa ma una certezza, leader del team Red Bull che insieme a lui spera di poter scrivere altre pagine di storia.

Seguici su Facebook, Instagram e Twitter.

Binotto: “Seb ha la Ferrari nell’anima, il nostro è un progetto a lungo termine. Potremmo pensare all’Indy”


Ragazza appassionata di motorsport fin da bambina. Autrice su F1 in Generale e blogger su Instagram (_sv_05_).
Disqus Comments Loading...

Questo sito si serve dei cookie di per l'erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l'analisi del traffico.