Pubblicato il 29 Marzo, 2020 alle 11:41

Amarcord | Accadde oggi, 29 marzo 2015: Vettel vince in Malesia sulla Rossa

E’ l’ultima domenica del marzo 2015 e Sebastian Vettel beffa le due Mercedes in Malesia. Per il tedesco è la prima vittoria in Ferrari.

Foto: Eurosport

Il 2014 non aveva portato affatto bene alla Ferrari. La Mercedes era stata infatti in grado di dominare l’intera stagione, grazie ad un vantaggio tecnico incolmabile. Nel 2015 Vettel firma per il Cavallino e in Malesia mette fine ad un digiuno di vittorie che durava dal 2013 per il team.

Il week-end inizia dopo una doppietta Mercedes a Melbourne e il podio completato dal numero 5. Le aspettative più rosee vedevano quindi una Ferrari “best of the rest”, ma il GP ha dimostrato ben altro.

Prove e qualifiche GP Malesia 2015

Le prove libere mostrano fin da subito un passo promettente della Ferrari. Kimi si piazza sempre in top 3 con Vettel un po’ più in difficoltà. La resa dei conti avviene in qualifica: la Q1 si svolge regolarmente, mentre la Q2 si rivela una lotteria. Il meteo non promette infatti nulla di buono, con un temporale in avvicinamento.

I più fortunati riescono a mettere insieme il giro prima della pioggia, mentre altri, come Kimi, si ritrovano fuori dalla top 10. La Q3 inizia con mezz’ora di ritardo a causa della pioggia e vede Lewis siglare la pole. Sorprendentemente Vettel chiude secondo a soli 74 millesimi dalla Mercedes numero 44. Rosberg ferma il cronometro da terzo più veloce.

Vettel e la magica corsa al GP Malesia 2015

Foto: corriere.it

La gara vede subito impegnato Vettel a difendere la posizione su un Rosberg molto reattivo al via. Il punto chiave della corsa avviene al giro 3: la Safety car esce dopo che Ericsson finisce in ghiaia. Le Mercedes decidono di andare ai box mentre la Ferrari sta fuori. Dopo la sosta Hamilton è sesto e Rosberg nono; i due iniziano una rimonta furibonda. Già al giro 14 i due sono in seconda e terza posizione.

Vettel effettua la sosta 3 giri più tardi e con un buon ritmo riesce a riacciuffare le due Frecce d’argento. Una volta sorpassate, le due Mercedes si fermano per il loro secondo pit. Il tedesco mantiene un ottimo passo gara e decide di fermarsi per la seconda volta al 37° giro: rientrando in pista mantiene la posizione su Rosberg con un bel ruota a ruota.

Poco dopo Lewis e Nico si fermano per la loro ultima sosta, ma il gap da recuperare è ormai troppo. Sebastian Vettel mette fine a un digiuno di ben 676 giorni per la Ferrari, tagliando per primo il traguardo. Il tedesco realizza il suo sogno di vincere vestito di rosso e dà il via a una storia che si sta ancora scrivendo.

Seguici su Instagram

F1 | Grosjean rivela alcuni retroscena sulla cancellazione del GP di Australia: “Vettel mi ha scritto che non avrebbe corso”

Disqus Comments Loading...

Questo sito si serve dei cookie di per l'erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l'analisi del traffico.