Amarcord | Accade oggi, 10 giugno 2007 – Hamilton ottiene la sua prima vittoria in F1

Quando Hamilton ha ottenuto la sua prima vittoria in F1 a soli 22 anni, nessuno si sarebbe potuto immaginare ciò che avrebbe conquistato anni dopo. Eppure quella prima vittoria fu la dimostrazione della forza e della tenacia dell’inglese, che nonostante le varie entrate in pista della Safety car, rimase per tutto il tempo in testa alla gara come solo i campioni sanno fare…

Hamilton prima vittoria

fonte: F1

10 giugno 2007, un ragazzino di nome Lewis Hamilton ottiene, la sua prima vittoria sotto gli occhi di tutti. “Voglio dedicarla a mio padre” dice emozionatissimo ringraziando quel padre che per permettergli di correre era arrivato a fare quattro lavori.

Io di solito tento di andare il più forte possibile fino a che non è finita la gara. Questa volta però, data la difficoltà del circuito, non ho accelerato ulteriormente e mi sono goduto la mia prima vittoria” spiega. Ha solo 22 ed è alla sua sesta corsa. Un prodigio, come tutti i talenti che, in genere, si mettono in mostra giovanissimi.

La situazione si è iniziata a delineare fin dalle prove libere di venerdì in cui Lewis è arrivato prima secondo e poi terzo dietro ad Alonso e Massa. Stessa storia nelle qualifiche dove il ventiduenne si è guadagnato addirittura la vittoria davanti al più esperto Alonso.

Domenica 10 giugno, finalmente è arrivato il grande giorno. La gara non ha preso una bella piega fin dall’inizio. Nei primi giri ben quattro piloti hanno avuto problemi. Alla prima curva Alonso esce di pista ma riesce a rientrare anche se dietro al tedesco Heidfeld. Tutt’altra storia per Button che non riesce a partire e Webber che perde la sua posizione in seguito ad un testacoda.

Ma è al giro 26 che la giornata da il peggio di se. Al tornante “L’Epingle” Kubica perde il controllo della sua vettura. Lo schianto è fortissimo e la monoposto ne esce distrutta. Nonostante la gravità dell’incidente il pilota è fortunato, un leggero trauma cranico e la distorsione di una caviglia come risultato di un’incidente che gli sarebbe potuto costare la vita.

Nonostante le cinque entrate in pista della Safety car che creano confusione, Hamilton continua a dominare costantemente la gara. Divora chilometri su chilometri e negli ultimi giri l’inglese può anche permettersi il lusso di non esagerare con la velocità. Alla fine taglia il traguardo per primo seguito da Heidfeld e Wurz.

Da quel 10 giugno di anni ne sono passati ben 13 e vedere Hamilton inanellare vittorie è diventata quasi un’abitudine. Con 6 titoli mondiali e 84 vittorie su 250 GP disputati, il ragazzo di Stevenage si è guadagnato un posto nell’olimpo dei grandi.

Eppure il GP del Canada 2007 rimane il momento in cui la F1 si rese conto di chi sarebbe potuto diventare quel ragazzo. Il momento in cui papà Anthony capì che i sacrifici fatti erano valsi la pena.

Seguici su Telegram, FacebookInstagramTwitter.

F1 | Il circus riparte: ecco il calendario ufficiale delle prime 8 gare europee