Pubblicato il 15 Giugno, 2020 alle 20:56

Amarcord | Accade oggi, 15 giugno 2003: prima vittoria Ducati in MotoGP

15 Giugno 2003, Loris Capirossi conquista la prima vittoria Ducati in MotoGP. Sul circuito di Barcellona, il pilota italiano porta la Ducati Desmosedici sul gradino piĂą alto del podio alla sesta gara in MotoGP. Secondo al traguardo Valentino Rossi autore di una grande rimonta, terzo Sete Gibernau
www.motogp.com

L’approccio della Ducati in MotoGP

Dopo le vittorie nel Campionato Mondiale Superbike, la Ducati decide di intraprendere la strada della MotoGP: il 2003 è l’anno dell’esordio. I piloti scelti sono Loris Capirossi che ha lasciato la Honda per abbracciare questo progetto e Troy Bayliss già pilota Ducati nel Mondiale SBK. Lo sviluppo della moto è stato affidato a Vittoriano Guareschi. Il debutto è positivo: tre podi, due con Capirossi ed uno con Bayliss, nelle prime cinque gare; si inizia a pensare alla prima vittoria Ducati in MotoGP.

Premesse

Valentino Rossi, con la Honda HRC ha vinto tre delle prime cinque gare; la sorpresa è Sete Gibernau con la Honda ufficiale “ereditata” da Daijiro Kato dopo il tragico incidente nel primo Gran Premio della stagione a Suzuka: due vittorie per lo spagnolo, rivale di Rossi insieme a Max Biaggi per la corsa al titolo mondiale.

Gara

A Barcellona, circuito di Montmelò, è una giornata caldissima; Valentino Rossi in sella alla Honda HRC scatta dalla Pole, al suo fianco la Ducati numero 65 di Capirossi. Jacque terzo, quarto Gibernau, Biaggi nono con la Honda clienti, la Ducati di Troy Bayliss è solamente dodicesima.

Al via Capirossi prende il comando della gara davanti a Rossi che si riprende però la prima posizione nel corso del primo giro, terzo Gibernau, quarto Biaggi autore di un’ottima partenza. Al quarto giro i tre italiani sono nei primi tre posti con Biaggi che scavalca Gibernau, mentre Capirossi insegue il leader della gara: Valentino Rossi.

Capirossi va in testa

Al 14° giro Rossi è sempre primo con Capirossi che prova a tenere il passo del campione del mondo, Biaggi e Gibernau perdono terreno, dietro di loro Checa e Nakano (5° e 6°). Valentino Rossi commette un errore, va lungo e Capirossi a nove giri dalla fine è in testa alla corsa; il pesarese ne commette un altro neanche un giro dopo: finisce nella ghiaia rientrando 6°.

Rossi prova a rimontare

Rossi, dopo l’errore, inizia una spettacolare rimonta firmando un giro veloce dopo l’altro. Capirossi è inseguito da Gibernau che ha sopravanzato Biaggi; 4° Checa, 5° Nakano. Rossi è inarrestabile: nel corso del terzultimo giro raggiunge il gruppo e sorpassa tre piloti. All’inizio del penultimo giro alla prima staccata infila anche Gibernau: è secondo e prova ad andare a prendere Capirossi. Errore per Biaggi che finisce a terra.

Ultimo giro

Nell’ultimo giro Capirossi mantiene la concentrazione, Rossi non riesce a raggiungerlo, Capirex regala un trasverso all’ultima curva e taglia il traguardo per una vittoria tutta italiana. Nello stesso circuito dove Michael Schumacher vinse la prima gara alla guida della Ferrari, Loris Capirossi porta al successo per la prima volta la Ducati in MotoGP.

Nel parco chiuso e sul podio il pilota della Ducati, tre volte campione del mondo, non riesce a contenere l’emozione: ascolta in ginocchio sul gradino più alto l’Inno di Mameli.

Seguici anche su Telegram

Seguici anche su Instagram

Motociclismo | Doppietta Motomondiale e SBK. In quanti ci sono riusciti?

Disqus Comments Loading...

Questo sito si serve dei cookie di per l'erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l'analisi del traffico.