Amarcord | Accade oggi 29 aprile 1984: Alboreto e Ferrari omaggiano Villeneuve

Erano gli ultimi giorni di aprile del 1984 e il circuito di Zolder vede una Ferrari tagliare per prima il traguardo. Alboreto vince sulla Rossa sul circuito dove Villeneuve perse la vita due anni prima.

Alboreto Ferrari Villeneuve
Il successo di Alboreto a Zolder nel 1984. Foto: Scuderia Ferrari.

In una stagione molto difficile per la Ferrari, Alboreto vince in Belgio con la Rossa in ricordo di Villeneuve. La vittoria non cambierà le sorti del mondiale (saldamente in mano a McLaren) ma è carica di significato. Infatti, solo due anni prima, Gilles perse la vita su quel circuito e il Cavallino lo omaggerà al meglio.

Gara da incorniciare per Alboreto

Le qualifiche vedono la Ferrari dominare: l’italiano si prende la pole e il compagno Arnoux è secondo. Le due McLaren invece partono settima e quattordicesima.

La partenza mostra la Ferrari di Alboreto scattare bene, mentre Arnoux è più in difficoltà. Ne approfitta la Renault numero 16 che si piazza in seconda posizione con Derek Warwick. Nei primi giri solo i due in testa riescono a mantenere un ritmo elevato distanziandosi dal gruppo. Poche tornate dopo il leader del mondiale Prost è costretto al ritiro.

Dopo una ventina di giri la Ferrari chiama ai box il francese: a causa di alcuni problemi rientrerà in pista solo tredicesimo. Nel frattempo i due in testa continuano la loro corsa, assistendo ai pit stop di molti rivali. Giunti all’incirca alle 40 tornate tutti i protagonisti di gara hanno effettuato la sosta ai box.

Nel frattempo Arnoux aveva scalato molte posizioni, portandosi settimo. In pochi giri si sbarazza di Rosberg, Bellof, De Angelis e Piquet issandosi terzo. Il francese è poi autore di un testacoda ma fortunatamente riusce a ripartire, anche se viene ripassato da Piquet e Rosberg. Nel finale di gara questi ultimi si trovano costretti al ritiro, consegnando nuovamente ad Arnoux il podio.

La vittoria di Alboreto

Dopo 70 giri Michele taglia il traguardo per primo. Porta così per la prima volta dopo 18 anni una Rossa a vincere con alla guida un italiano: l’ultimo era stato Scarfiotti a Monza nel 1966. Per Alboreto è la sua prima vittoria in Ferrari e proprio il Cavallino omaggia così il mitico Villeneuve, sulla pista dove morì tragicamente nel 1982.

Seguici su Instagram

F1 | Carey svela il piano per far partire la stagione