Il Monitor dei Tempi – GP Ungheria 2018 [FP2]: Solo Vettel-Verstappen? No, c’è anche Bottas!

Si sono svolte oggi le prime due sessioni di prove libere del Gran Premio di Ungheria previsto per domenica, e come di consueto andiamo ad analizzare le simulazioni di passo gara fatte durante la seconda sessione. Abbiamo avuto tante conferme, ma anche qualche sorpresa, vediamo nel dettaglio. Analisi passo gara GP Ungheria

Analisi passo gara

 

Vediamo dalla nostra consueta infografica i dati significativi della simulazione. Questa volta i tempi e gli andamenti sono estremamente simili per tutti e 3 i top team.

Analisi passo gara GP Ungheria
Informazioni relative ai top driver per le Prove Libere 2 del Gran Premio di Ungheria

Vettel sembra avere qualcosa di più dal punto di vista dello “spunto”, riuscendo a piazzare i giri veloci con più semplicità dei suoi rivali senza bisogno dei famosi “cool down lap”, cioè i giri di raffreddamento per l’auto. Al contrario Red Bull e Mercedes per far segnare un giro record hanno sempre dovuto effettuare prima un giro molto lento per ricaricare la parte ibrida e raffreddare freni, motore e soprattutto pneumatici. È Infatti sempre Vettel a fare il giro veloce in gara virtuale con il tempo di 1:20.342, davanti di poco a Lewis Hamilton.

Ma la Red Bull, è parsa assolutamente della partita, soprattutto per la costanza di rendimento. E grazie a questa costanza Max Verstappen si è guadagnato la testa della classifica delle medie dei tempi significativi e il 100% dell’indice di performance di oggi.

Ma attenzione perché nonostante una situazione molto particolare Mercedes c’è: chi;ha seguito solo Lewis Hamilton oggi pensando che fosse lui il riferimento per;il passo gara infatti ha commesso un errore importante, perché Bottas si è dimostrato veloce tanto quanto i primi se non di più. È infatti secondo nella classifica delle medie dei tempi significativi, e;si vede dal grafico come la sua linea (azzurra) sia sempre tra le più basse (veloce) se non la più veloce molto spesso.

La cosa curiosa per quanto riguarda Mercedes riguarda le gomme: i;tempi di Bottas infatti sono molto più bassi con le gomme Soft che con;le UltraSoft, all’esatto opposto di quanto accade con Ferrari e Red Bull che sfruttano in maniera molto migliore la mescola più morbida a disposizione.

Ci pare per cui assolutamente plausibile che Mercedes domani tenti di passare il taglio con gomma gialla per partire con quella mescola. Allo stesso modo, visto il buon rendimento, secondo noi Ferrari passerà il taglio con la Ultra Soft. Difficile invece fare previsioni per Red Bull: gli austriaci qui si giocano una;delle opportunità migliori che avranno quest’anno e punteranno alla vittoria senza mezzi termini.

La cosa che può far sperare Red;Bull e Ferrari di non avere la Mercedes come brutto cliente è il fatto che domenica sono previste temperature altissime, e le frecce d’argento potrebbero soffrire più;di quanto abbia fatto Bottas oggi. Comunque nonostante le note difficoltà a sorpassare sul tortuoso tracciato di Budapest, il Gran;Premio di Ungheria si preannuncia interessantissimo come ogni appuntamento di questa stagione ormai.

https://f1ingenerale.com/f1-gp-ungheria-analisi-simulazione-qualifica-e-passo-gara/

Il Monitor dei Tempi – GP Ungheria 2018 [FP2]: Solo Vettel-Verstappen? No, c’è anche Bottas!
Lascia un voto
mm

Federico Albano

Ingegnere Navale, appassionato di Formula 1 e tifoso Ferrari da oltre 25 anni