ANALISI TEST F1: la Mercedes è ancora la macchina da battere

Nei test a Barcellona la W09 EQ Hybrid + è stata molto competitiva, specialmente sul passo gara. La vettura sembra molto simile a quella del 2017, ma come ha detto Lewis Hamilton, la grande rivoluzione è all’interno della vettura. Analisi Test F1 Mercedes

Mercedes si basa sulla W08
Analisi Test F1 Mercedes W09
Foto ElliotHorwoodF1

Come detto, la W09 è l’evoluzione della grandiosa monoposto del 2017, però con evoluzioni sulle parti critiche che avevano reso nervosa la W08. Tanti cambiamenti si presentano sul retrotreno, più affusolato per consentire ai flussi d’aria di raggiungere più facilmente i profili alari posteriori.

Nella parte finale del cofano la W09 utilizza una pinna appuntita e lineare, la cui parte finale facilita la fuoriuscita del calore della Power Unit. Il passo è rimasto quasi lo stesso, anche se con le nuove sospensioni la distanza tra i due assi è stato leggermente aumentato. L’obiettivo della squadra tedesca era quella di far degradare meno le gomme, rispetto alla passata stagione.

Gomme

Durante i test la Mercedes ha avuto problemi di blistering specialmente con le gomme medie, dopo un long run di Bottas. Non ci è dato sapere quanto fosse il carico di benzina della vettura #77, quando il finlandese ha avuto tale problema. Il team tedesco si è soffermato sull’utilizzo della gomma bianca (Medium), perciò non si è visto un riscontro dei tempi di Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen (1:17.182 1:17.221), fatti entrambi con la HyperSoft.

Test F1 Mercedes W09 Bottas
Foto ElliotHorwoodF1

Ma per quale motivo si può pensare che entrambi i piloti delle frecce d’argento potessero battere questi tempi?
L’analisi può essere condotta osservando il tempo di Bottas fatto con le gomme medie, durante l’ultimo giorno di test. Il finlandese ha segnato un tempo di 1:18.825, ma, considerando che il margine di guadagno tra la Medium e la HyperSoft è di circa due secondi e mezzo, il tempo della rossa poteva essere ampiamente battuto.

Per quanto riguarda il blistering, i tecnici della Mercedes hanno dichiarato di non essere preoccupati dal degrado della gomma, poiché può derivare dall’aggressività del pilota in guida. James Allison e il suo team stanno cercando di trovare la finestra di utilizzo delle gomme. Ricordiamo che nella stagione passata sui circuiti cittadini (es. Montecarlo), la Mercedes ha avuto problemi di portare a temperatura le gomme e di un’usura eccessiva delle gomme posteriori.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Parole dei piloti sul caso gomme

Lewis Hamilton (riferito alla prima settimana di test, caratterizzata dal freddo e dalla neve): “La sfida più grande è stata quella di far lavorare bene le gomme, nel nuovo asfalto di Barcellona. La gomma media è difficile da portare in temperatura e farla lavorare bene; con la Soft il problema si riduce, ma degrada subito.”

Nel corso dei test i due piloti si sono trovati meglio con le gomme, questo si nota dall’intervista di express.co.uk a Bottas: “Abbiamo avuto meno problemi sulle gomme rispetto ai test della settimana scorsa. Adesso riusciamo a portarle meglio in temperatura. Con queste condizioni (nella seconda settimana le temperature erano più alte) abbiamo avuto meno problemi da gestire e abbiamo lavorato meglio con le gomme.”

Macchina meno nervosa

La W09 EQ POWER+ sembra meno “irascibile” alla guida, grazie alle modifiche apportate dagli ingegneri sulla nuova monoposto, a seguito dello studio dei limiti della W08.

La stabilità si nota in curva 9, nella quale tutti gli altri piloti si sono stupiti della tranquillità con la quale Bottas e Hamilton riuscissero a percorrerla a 260 km/h. Sicuramente la nuova Mercedes è molto più stabile della W08 e più agile in curva, cosa che pagava dalla Ferrari.

©️unknown
Mercedes stakanovista

Nel corso dei otto giorni di test, la Mercedes ha completato la distanza di 16 GP. Questo è sintomo di grande affidabilità della monoposto e della Power Unit.

Considerando che per i primi quattro giorni non si è quasi girato, è un grande lavoro per il team tedesco. Hanno totalizzato insieme Valtteri Bottas e Lewis Hamilton 1040 tornate e 4841 km. Nel solo ultimo giorno di test hanno totalizzato 201 giri. Sicuramente è una buona notizia per la Mercedes, a seguito della nuova norma che impone l’utilizzo di 3 PU in stagione.


Parole di fine test per entrambi i piloti

Lewis Hamilton: È stato un test positivo. Abbiamo provato ogni cosa, l’affidabilità è stata buona. Ogni persona che ha lavorato ai box ha fatto un duro lavoro, sono fiero del team. Siamo contenti delle informazioni che abbiamo ottenuto. È ancora difficile conoscere esattamente dove siamo in confronto a Red Bull e Ferrari e non siamo pienamente sicuri di essere la prima forza nel campionato. La preparazione è stata molto buona, in relazione al tempo avuto.”

©️unknown

Valtteri Bottas: Come team abbiamo fatto più di 200 giri nell’ultima giornata e ho fatto più di 100 solo nella sessione pomeridiana. Questo è veramente positivo e sono molto felice di questa progressione. Ora dobbiamo lavorare per una settimana e mezzo prima di partire per Melbourne. Sarà interessante scoprire dove saremo come forza in campionato.”

 

Vi diamo appuntamento a domani con l’analisi di un altro team che si prepara ad affrontare la stagione 2018.
mm

Nicoletta Floris

Studentessa di economia appassionata al mondo del motorsport (specialmente Formula 1 e MotoGP). Blogger della pagina Instagram (laragazzadelmotorsport).