Formula 1Interviste

F1 | Vettel, la reazione incredula al passaggio di Hamilton in Ferrari

Anche Sebastian Vettel ha commentato la notizia del passaggio di Lewis Hamilton in Ferrari, rivelando di essere rimasto parecchio incredulo

Nonostante il terribile inizio di campionato, Lewis Hamilton resta comunque uno dei nomi più chiacchierati, con il sette volte campione del mondo che lascerà Mercedes a fine stagione dopo 11 anni per accasarsi in Ferrari. Nell’ultimo mese, sono diverse le personalità del paddock che si sono espresse su quello che è stato ribattezzato come ”il colpo del secolo”, e adesso è il turno di Sebastian Vettel, storico rivale di Lewis negli ultimi anni, il quale ha rivelato di essere rimasto parecchio incredulo.

Anche Sebastian Vettel ha commentato la notizia del passaggio di Lewis Hamilton in Ferrari © Getty Images

Una fake news divenuta realtà

Inizialmente credevo fosse una fake news”, ha esordito Vettel ai connazionali di RTL. ”Credevo che in qualche modo sarebbe arrivata una sorta di smentita, e invece è stata confermata. Poi ho scritto subito a Lewis e mi sono congratulato con lui”.

Credo quando dice che è stata una decisione molto, molto difficile da prendere. Naturalmente mi ha sorpreso, dato il legame che aveva con la Mercedes. Comprendo però la volontà di provare qualcosa di nuovo”.

Dopo anni di sfide, soprattutto nel 2017 e 2018, Hamilton erediterà il sedile di Carlos Sainz nella prossima stagione, che a sua volta aveva ereditato proprio dal quattro volte campione del mondo, ritiratosi a fine 2022.

Dopo due anni di stop completo, Vettel ha testato in questi giorni la Porsche 963, vincitrice della 1812km del Qatar nel WEC, e tutti i segnali lasciano presagire ad una partecipazione del campione tedesco al volante nella 24h di Le Mans, in programma nel mese di Giugno.


Leggi anche: F1 | In Italia arriva LEC: la nuova gelateria di Leclerc


Per lui si è parlato anche di un possibile interessamento di Mercedes proprio in sostituzione di Hamilton, anche se lo stesso Seb ha affermato recentemente di non avere intenzione di tornare in Formula 1, almeno per ora: ”Toto Wolff, non mi ha chiamato, ma ci siamo scambiati brevemente dei messaggi”.

”Per ora non è un problema per me, anche perché a 36 anni ho ancora tutto il tempo del mondo. I miei propositi non sono cambiati”.

”Credo di aver imparato e capito molto in questo anno senza gare, anche su me stesso. Stare dall’altra parte ha avuto un grande impatto su di me, sono emerse molte domande. Per ora non c’è nessun progetto attivo”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

 

 

 

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.