Formula 1

F1 | Caso Andretti, tutto saltato…per una email finita in spam?

Andretti ha voluto ulteriormente precisare la propria posizione, rettificando alcuni dei punti presenti nel comunicato pubblicato da Formula 1 degli scorsi giorni

Quella che sembrava una delle pause invernali più noiose degli ultimi anni ha improvvisamente sfornato un colpo di scena dietro l’altro. La notizia dell’approdo di Lewis Hamilton in Ferrari ha ovviamente monopolizzato tutte le prime pagine dei giornali e finito per oscurare anche la vicenda Andretti, con Formula 1 che, appena 24 ore prima, aveva ufficialmente respinto la candidatura della scuderia americana. Tra una serie di risposte e contro risposte, come verrà risolta la faccenda?

Andretti Formula 1
Andretti controribatte al comunicato di Formula 1 © Motorsport.com

Andretti controribatte al comunicato di Formula 1

Appena 48 ore fa, Formula 1 aveva spiegato in un comunicato ufficiale le motivazioni che hanno portato alla bocciatura di Andretti. Tra queste, F1 si è soffermata in particolar modo sul possibile ingresso del team americano nel 2025, non ritenendolo idoneo a portare avanti un doppio progetto (nel 2026 cambieranno i regolamenti).

”Non riteniamo che vi siano le basi per l’ammissione di un nuovo candidato nel 2025, dato che ciò comporterebbe per un concorrente alle prime armi la costruzione di due vetture completamente diverse nei primi due anni di vita”.

”Anche se un’iscrizione nel 2026 non affronterebbe questo problema specifico, è comunque vero che la Formula 1, in quanto apice dell’automobilismo mondiale, rappresenta una sfida tecnica unica per i costruttori, di una natura che il Richiedente non ha mai affrontato in nessun’altra formula o disciplina in cui ha gareggiato in precedenza, e propone di farlo con una dipendenza da una PU obbligatoria”.

Dopo l’iniziale risposta, il team ha voluto ulteriormente mettere i puntini sulle i, specificando che ”quando Andretti Cadillac è entrata nel processo di manifestazione di interesse della FIA, quasi un anno fa, il primo anno di partecipazione preferito era il 2025”.


Leggi anche: F1 | Sainz messo alla porta da Ferrari: la delusione di papà Carlos


”La FIA ha approvato la nostra richiesta, senza alcuna limitazione specifica sulla partecipazione al 2025 o al 2026. Andretti Cadillac sta operando da molti mesi con il 2026 come anno di partecipazione. Il fatto che il 2025 faccia ancora parte della domanda di iscrizione è dovuto alla lunghezza del processo”.

Infine la precisazione sul presunto invito da parte di Formula 1 in data 12 Dicembre al quale Andretti non avrebbe risposto: ”Non sapevamo che l’offerta di un incontro fosse stata estesa. Non avremmo rifiutato un incontro con il management della Formula Uno”.

”Un incontro di persona per discutere di questioni commerciali sarebbe e rimane di primaria importanza per Andretti Cadillac. Accogliamo con favore l’opportunità di incontrare il management della Formula Uno.  Abbiamo scritto loro confermando il nostro interesse”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.