Arriva in Cina il 21° personaggio della griglia: Axel, la mascotte della Formula 1

In occasione del terzo round del mondiale in Cina, all’interno dell’ “Heineken F1 Festival” farà la sua comparsa per la prima volta Axel, la nuova mascotte della Formula 1. Mascotte F1

Foto: F1 Destinations

Sin dall’inizio della sua avventura con Liberty Media a capo della Formula 1, Chasey Carey aveva ben chiari i suoi obiettivi. Uno di questi era di rendere ogni Gran Premio un evento unico come il Super;Bowl o la finale dei mondiali di calcio, una festa tale da coinvolgere l’intera città ospitante. I primi passi in tale direzione sono stati mossi nel 2017 con lo show a Londra in occasione del Gran Premio a Silverstone o la parata dei piloti a Milano prima del week-end brianzolo. Dopo l’esibizione Renault a Nizza per celebrare il ritorno della Formula 1 in Francia, nel 2018 si terrà anche l’Heineken F1 Festival a Shangai proprio durante la settimana di gara.

Venerdì verrà discussa la nuova proposta di Liberty Media, eliminare Prove Libere 3 e Qualifiche. Clicca qui per info.

La cerimonia di apertura si terrà venerdì e vedrà due ospiti d’eccezione come Sir Jackie Stewart e Nico Rosberg. Heineken, Pirelli, Petronas, Emirates, SIC e DHL saranno gli sponsor a supporto dell’evento. Il festival coinvolgerà diversi luoghi della città e offrirà numerose attrattive tra cui auto esposte e simulatori di Formula 1. A condire il tutto ci saranno anche VIP, celebrità, DJ e performer per animare le serate.
Il festival di Shangai è il primo di altri eventi simili già programmati per il 2018: Marsiglia, Berlino e Miami.

Axel, la mascotte della Formula 1

La novità più importante di questo evento sarà la presentazione ufficiale di Axel, la mascotte della Formula 1. Sebbene ne siano ancora ignote le fattezze, è noto che Axel interagirà direttamente col pubblico, sia dentro la pista che fuori, come in occasione dei festival. Parteciperà a diversi giochi e possiede ottime abilità di street-dance.

La mascotte dei Chicago Bulls di NBA, il campionato americano di Basket (Foto: NBC Sports)

Prosegue quindi l’opera di Liberty Media di dare una ventata di novità alla Formula;1 dopo i grid kids, la colonna sonora e il nuovo logo. Sebbene qualcuno possa storcere il naso davanti a certe iniziative in stile americano, Axel si inserisce bene all’interno del piano dichiarato di eliminare l’atmosfera elitaria e asettica che avvolge la Formula 1 da alcuni anni a questa parte e di aumentare l’offerta a disposizione di chi acquista un biglietto per entrare in autodromo.

Si tratta inoltre di azioni che non agiscono nella sostanza sui problemi che attanagliano questo sport. Novità su questo fronte si potranno avere in occasione del Gran Premio del Bahrain la prossima settimana.


mm

Carlo Platella

Nato e cresciuto a Torino, studio ingegneria dell'Autoveicolo nel Politecnico della mia città. Ho una grande passione per il motorsport in tutte le sue forme che mi piace trasmettere negli articoli. Lavoro nella Squadra Corse della mia università con la speranza un giorno di entrare in Formula 1.