Audi e-Tron GT: La prima supersportiva elettrica della casa tedesca

A maggio, è in arrivo la “granturismo del futuro”. Così, Audi, alla presentazione di e-Tron GT, ha soprannominato la sua nuova supersportiva. La nuova coupé ad alimentazione 100% elettrica, andrà quindi ad aggiungersi al ricco piano che prevede 10 miliardi di euro da destinare allo sviluppo dei modelli a zero emissioni, della casa di Ingolstadt.

Audi e-Tron GT

DIMENSIONI

La vettura è lunga 4.99 metri e il passo è di 2.9 metri, mentre il bagagliaio è ampio 405 litri, quello posteriore, con quello anteriore che raggiunge gli 81 litri.

INTERNI LUSSUOSI E SOSTENIBILI

Gli interni, sono caratterizzati da una netta divisione tra il sedile del guidatore e quello del passeggiero, grazie anche alla console centrale. Proprio questi, grazie allo spirito ambientalista che ha dimostrato Audi negli ultimi anni, utilizzano materiali sostenibili e di prima qualità, con l’abitacolo rivestito in “Dinamica”, un’insieme di fibre, ricavate da bottiglie di plastica e tessuti vecchi. L'”Econly”, tessuto derivato da scarti di stoffa e moquette, è invece utilizzato per il pavimento dell’auto.

L’e-Tron GT, è inoltre dotata di un parabrezza in vetro fonoisolante, soluzione che può essere adottata anche per i finestrini, che garantisce l’annullamento di ogni rumore esterno. Questo aiutato anche dall’acciaio ad altissima resistenza con cui è fatta la macchina.

Parlando di audio, l’auto dispone della tecnologia e-tron Sport Sound, che genera due suoni artificiali, uno per l’esterno ed uno per l’interno, per dare carattere sportivo alla macchina. Tutto questo grazie anche al suono 3D, fornito dai suoi 16 altoparlanti, forniti dal sistema Bang&Olufsen.

CONFIGURAZIONI

L’Audi e-Tron GT sarà venduta in due configurazioni.

  • Audi e-tron GT quattro, con 476 CV e 640 Nm. (107.800 euro)
  • Audi RS e-Tron GT, con 588 CV e 830 Nm. (149.800 euro)

Entrambe le vetture dispongono di trazione integrale, con un motore elettrico per asse. Sia e-Tron quattro che RS, sono spinte da 238 CV dall’asse anteriore, mentre il posteriore, monta un motore da 435 per la prima, e 456 CV per la seconda. Le due configurazioni inoltre, possono essere spinte da un “Boost” di 2 secondi e mezzo, che incrementa la potenza massima, rispettivamente a 530 e 640 CV.

L’autonomia della batteria, 93 kWh, arriva a 487 km, risultato ottenuto grazie anche all’ottima efficienza aerodinamica (con il coefficiente di questa che è di appena 0.24) e al dispositivo di recupero energia montato sulla vettura.

Seguici anche sui social: Telegram – Instagram – Facebook – Twitter