Audi Grandsphere si svela, un concentrato di design e tecnologia

Audi Grandsphere finalmente si mostra, anticipando di qualche giorno l’IAA di Monaco. Un vero salotto/ufficio con quattro ruote

Audi Grandsphere

Audi Grandsphere è qualcosa in più di un semplice concept futuristico. Una berlina elettrica concepita per lunghi viaggi e soprattutto per godersi un po di relax.  Vanta 720 Cv e 960 Nm di coppia che consento uno scatto 0 a 100 km/h in meno di 4 secondi. Con la guida automatizzata di livello 4 (e non 5 come la concept Aikon) può raggiungere fino a 750 km di autonomia.  Il concept Audi Grandsphere sfrutterà l’innovativa piattaforma PPE (Premium Platform Electric) che prevede una batteria piatta sul fondo dell’auto con una capacità di 120 kWh. Due motori elettrici, posizionati uno sull’asse anteriore e uno sul posteriore, garantiscono la trazione integrale quattro con gestione elettronica e in tempo reale della trazione.

Ad 800 volt è possibile ricaricare la batteria a 270 kW di potenza, passando dal 5% all’80% di carica in appena 25 minuti. Questa berlina è anche dotata di sospensioni pneumatiche con controllo attivo e gestione separata e predittiva sulle singole ruote.

Il futuro a quattro cerchi

Questo slideshow richiede JavaScript.

Audi Grandsphere rappresenta il futuro visto dal binocolo dei quattro cerchi oltre che delle ambizioni di un marchio che punta ad essere  un punto di riferimento per l’industria automobilistica nella nuova era.

Un’ambiente certamente diverso da quello delle vetture attuali. Tecnologico e modulabile in funzione di una realtà totalmente diversa. Le portiere ad armadio introducono in un abitacolo 2+2 concepito come un piccolo open-space. I sedili sono stati studiati per sfruttare al massimo lo spazio disponibile sia quando si guida che nei momenti di relax.  Con la guida automatizzata, la seduta inclinata di 40° permette, di godere al meglio i contenuti multimediali proiettati sul display dell’infotainment che percorre l’intero abitacolo.

Sedili piegati a 60°, come una chaise-longue permetteranno di avere un relax assoluto da conciliare da godersi con fragranze profumate e musica emessa dagli altoparlanti integrati nei poggiatesta e quindi, non udibile dagli altri passeggeri. Con un piccolo gesto si può far uscire volante e pedaliera dai vani della plancia per riprendere il controllo della vettura. Un vero e proprio appartamento con le ruote pronto ad accogliere passeggeri e guidatore.

Audi Skysphere, ed il trio del futuro della casa a quattro cerchi

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Raffaella Pappa

Studentessa di Giurisprudenza presso LUISS Guido Carli, amante dei motori e responsabile della redazione Automotive di F1ingenerale