Automotive | Aston Martin e Mercedes, le nuove Safety Car del mondiale di F1.

Aston Martin e Mercedes sono le Safety Car e Medical Car del Mondiale F1 iniziato il 28 marzo 2021 in Bahrein. Per la prima volta, ci sono due case ad alternarsi nei vari Gran Premi. La novità è proprio l’Aston Martin, che porterà in pista una Vantage con livrea verde smeraldo come Safety Car, una DBX come Medical Car. Mercedes invece conferma il modello AMG GT R, ma cambia il look.

safety medical car f1

Conferme dal passato.

Dal 1996 le Safety Car ufficiali sono Mercedes-AMG. Le frecce d’argento per la prima volta però, cambiano look abbandonando il classico grigio diventando rosse, colore del partener commerciale CrowdStrike. safety medical car f1

La AMG GT R, una delle AMG GT più potenti, è stata confermata come Safety Car.

È spinta da un V8 Biturbo da 4.0 litri da 585 CV, aereodinamica attiva, impianto frenante racing e freni carboceramici. Le prestazioni per guidare il gruppo di Formula 1 nelle situazioni d’emergenza devono essere formidabili e la GT R ne ha di eccezionali. Velocità massima di 318 km/h e un’accellerazio0ne da 0 a 100 in 3.6 secondi

Come Medical Car invece, Mercedes, ha scelto la super station wagon Mercedes-AMG C 63 S Estate.

Per raggiungere gli incidenti e i piloti coinvolti, nel minor tempo possibile, sotto al cofano c’è un V8 4.0L da 510 CV con impianto frenante racing carboceramico. Al suo interno ci sono 4 sedili singoli racing con cinture a 4 punti.

safety medical car f1
Safety e Medical Car Mercedes-AMG – credits:Mercedesamgf1.com

La prima volta.

L’Aston Martin torna nel 2021 ufficialmente in Formula 1 e per la prima volta fornirà i veicoli di sicurezza al mondiale di f1. safety medical car f1

La Safety Car presentata da Aston Martin è  l’Aston Martin Vantage Safety Car, una versione preparata e modificata della classica Vantage.

safety car f1
Safety Car, Aston Martin Vantage

La nuova Safety Car di casa Aston Martin è alimentata da un V8 Biturbo 4.0 litri da 535 CV e 685 Nm di coppia. Dal punto di vista aerodinamico, è stato modificato lo splitter anteriore che ora genera 60 kg in più a 200 km/h rispetto alla Vantage di serie. Sterzo, sospensioni e ammortizzatori, hanno ricevuto dei leggeri miglioramenti. La livrea riprende i colori delle monoposto da corsa ed è la classica racing green metallizzata.

La nuova Medical Car della Aston Martin, invece, è l’Aston Martin DBX che condivide oltre che la livrea anche il motore con la Safety Car, solo che qui eroga 550 CV e 700Nm di coppia.

Safety Car f1
Safety e Medical Car Aston Martin

Gli interni.

Nonostante le 4 auto siano di 2 marchi diversi, gli interni sono molto simili tra di loro poiché tutti i sistemi di bordo e i sedili sono stati sostituiti con quelli approvati dalla FIA. Le auto montano, oltre i sedili racing a 4 punti, due schermi attraverso cui vedere in live la gara e la posizione in pista delle singole macchine. Sul tetto montano una barra luminosa agganciata ad un supporto in fibra di carbonio e il lampeggiante.

Interni Safety Car Mercedes-AMG

L’auto medica ufficiale, inoltre, trasporta una notevole quantità di apparecchiature tra cui una grande borsa medica, un defibrillatore, due estintori e un kit per ustioni. Una schermata aggiuntiva per legge i dati biometrici reale forniti tramite la tecnologia nei guanti dei piloti, che in caso di incidente fornisce informazioni sulle loro condizioni.

Chi guida?

Il pilota della Safety Car è il solito Bernd Mayländer, che da oltre vent’anni svolge il suo ruolo su incarico della FIA. Come sempre in casi di incidente, Mayländer scenderà in pista ponendosi in testa al gruppo per controllarlo in sicurezza, consentendo agli ufficiali del circuito di gestire l’imprevisto.

Il pilota sudafricano Alan van der Merwe dal 2009 svolge il delicatissimo compito di guidare la Medical Car, che segue i piloti nel primo giro di gara.

Bernd Mayländer
Bernd Mayländer con la nuova Safety Car Mercedes-AMG

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter