Automotive | Frangivento Sorpasso, il bolide tutto italiano da 850 cavalli

La casa torinese torna sotto le luci della ribalta con una nuova hypercar da 2,6 milioni di euro munita di un V10 aspirato, o turbo (a seconda della versione).

 

La Frangivento non è una casa come le altre. E questo è certo. Fondata da Giorgio Pirolo e Paolo Mancini nel 2016, figure già conosciute nel mondo dell’automobilismo, questa azienda incarna i loro sogni progettuali, e rappresenta uno sfogo alla loro vena artistica. Già, perchè le auto che producono sono quello: arte. Prima l’Asfanè, ora la Sorpasso. Quello che accomuna le vetture è un design raffinato, al limite dell’immaginazione ma al tempo stesso elegante ed esotico. Frangivento Sorpasso 

 

La guerra dei mondi – Stradale e GTXX

I progettisti hanno deciso di vestire la vettura con due abiti diversi, a seconda dei gusti del cliente: l’interessato può scegliere se acquistare una Sorpasso relativamente tranquilla, la Stradale, una creatura con una vernice Grigio Hèrmes che monta un V10 aspirato in grado di erogare 610 cavalli di potenza, oppure scegliere la sorella cattiva, la GTXX, più aggressiva, bicolore e più rabbiosa per via del V10 turbo, capace di scatenare 850 cavalli.

Le auto del gruppo GT3 sono state d’ispirazione ai designer della casa del Moncalieri, che hanno dotato la GTXX di un grande spoiler posteriore e di massicce appendici aerodinamiche per incrementare le prestazioni. La bestia, grazie al motore, alla meccanica, ai freni Brembo e agli pneumatici Pirelli P ZERO, può raggiungere i 345 km/h e passare da 0 a 100 in 2,9 secondi. Entrambe le versioni dell’auto hanno la trazione integrale. Frangivento Sorpasso

Al volante non sarai mai solo

La Frangivento ha pensato, come se non bastasse tutto ciò di cui la vettura è fornita, di dare un tocco in più rispetto alle altre hypercar.  Questo con più tecnologia di quanta il cliente possa aspettarsi: ci sarà qualcuno in grado di tenerti compagnia e di aiutarti alla guida, un sistema nuovo che sfrutta l’intelligenza artificiale per aiutare il conducente, chiamato “Avatar Driving Assistant”. Questo co-pilota virtuale potrà essere personalizzato con caratteristiche umane e potrai parlarci come con il tuo migliore amico mentre andate a fare una scampagnata. Anche se la scampagnata, questa volta, non prevede picnic, ma frenetici giri su pista.

Interni lussuosi creati attorno a te

Come tutte le vetture di lusso, anche la Sorpasso può essere interamente personalizzata secondo ogni capriccio: chi l’acquista, infatti, può scegliere qualunque tipologia e colore di pelle o di Alcantara, perchè a lavorare il materiale sarà lo storico atelier torinese Mario Levi Group, rinomato in tutto il mondo. Inoltre, chi deciderà di accaparrarsi una GTXX, potrà decidere di modificare, con numeri o con lettere, le due X.

Le prime opere d’arte sono state già ordinate, e verranno consegnate a Luglio negli Emirati Arabi Uniti e a Montecarlo. Dopotutto, sono questi i celebri parchi gioco per hypercar di ogni genere.

 

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Milano Monza Motor Show: confermata l’edizione 2021, ecco le date

 

 

mm

Diego Ciprietti

Studente di scuola superiore a L'Aquila che si barcamena tra lo studio e le passioni: economia e motori sopra tutte.