Automotive | Nissan Ariya: la rivoluzione continua anche in Giappone

Seguendo l’operato delle competitors, anche Nissan ha deciso di produrre il suo nuovo veicolo elettrico, il crossover Ariya.

Fonte: Nissan

Sulle strade di Monaco

Il luogo dove Nissan ha deciso di mostrare su strada la nuova creazione è lo stesso dove si tiene il Grand Prix (e l’E-Prix) più celebre di tutti: quello del Principato di Monaco. Il lavoro fatto dai tecnici nipponici, a prima vista, sembra di qualità, ma è solo continuando a leggere che ne saremo certi oppure no.

Fonte: Nissan

Design esterno

Come si legge sul sito della casa produttrice, Ariya incarna la nuova visione di Nissan. Questa è caratterizzata da linee pulite e chiare, di cui notiamo la presenza in particolare nei gruppi ottici della vettura, rigorosamente a LED.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Le linee dell’auto sono eleganti, pulite, e sopratutto nuove, per soddisfare l’esigenza di Nissan nel creare qualcosa di nuovo. Il cambiamento è radicale, rispetto a ciò che abbiamo visto fin’ora, e fa venire già l’acquolina in bocca per quello che verrà. È da apprezzare il logo frontale, fornito di illuminazione notturna, e quello posteriore, dove il nome della casa viene messo in evidenza a caratteri cubitali.

Questo slideshow richiede JavaScript.

La vettura è lunga 4,5 metri, larga 1,85 e alta 1,6 metri. Ricorderete, se lo avete letto, che queste sono più o meno le stesse dimensioni della Å koda Enyaq IV, dunque possiamo identificarla come sfidante. Entrambe le auto si riferiscono allo stesso tipo di acquirente: di certo non al pilota, ma a quel tipo di persona che vuole stare comodo mentre cerca di fare un favore all’ambiente. E per “stare comodo” non intendo solamente il non andare forte…

Interni

…perchè nell’abitacolo c’è un tripudio di tecnologia e di squisita raffinatezza. Non sembra nemmeno una Nissan.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Una plancia priva di fronzoli inutili. Due schermi dietro il volante sono tutto ciò che, secondo i nipponici, basta. Il tunnel centrale ha la caratteristica di poter essere tirato indietro, per stare più comodi. Mancano i tasti fisici per la strumentazione, ma, nonostante questo, sono integrati e illuminati molto bene. Per evitare distrazioni, restituiscono al conducente una piccola vibrazione di feedback: come sempre, però, possono piacere o non piacere. Da una portiera all’altra corre una striscia LED che corona la semplicità di questo interno e lo impreziosisce per dare quel feeling premium, insieme al legno. Sul divano posteriore ci si siede comodamente, e il bagagliaio ha una capacità che va dai 408 ai 468 litri, a seconda della versione e degli allestimenti.

Caratteristiche tecniche e allestimenti

La piattaforma del crossover può accogliere motori di diverse potenze e batterie da 63 a 87 kWh. Sul mercato europeo, si presenta con 4 allestimenti diversi. Con quello più performante, l’Ariya arriva a toccare i 395 cavalli con un’autonomia dichiarata di circa 500 chilometri. L’abitabilità, come su tante elettriche, non è un problema, ed è anche possibile avere la trazione integrale (detta “e-4ORCE”) senza ingombrare molto. Gli ADAS (i sistemi di aiuto alla guida) sono presenti in quantità industriale, e Amazon Alexa Auto è inclusa di serie. Sul sito di Nissan è possibile mettersi in coda per le consegne, che inizieranno tra la fine del 2021 e il principio del 2022, tenendo conto che, se vorrete acquistare questa vettura, dovrete pagare circa €50.000.

Seguici anche sui social: Telegram – Instagram – Facebook – Twitter

 

mm

Diego Ciprietti

Studente di scuola superiore a L'Aquila che si barcamena tra lo studio e le passioni: economia e motori sopra tutte.