GP Baku – sintesi FP2: Red Bull on fire, Ferrari rimandata

Le seconde prove libere della giornata hanno attestato gli stessi valori mostratisi durante la mattinata. Su un pista ancora molto sporca e con poco grip, si è vista una Red Bull indiavolata, mentre Ferrari e Mercedes faticavano a trovare il giusto setup.

Ricciardo vola, problemi per Verstappen

Questo pomeriggio sulla pista dell’Azerbaijan, il padrone assoluto è stato Daniel Ricciardo con un 1:42:795, seguito da Raikkonen e Verstappen. L’australiano, ma anche lo stesso Verstappen, si è dimostrato molto competitivo sul passo gara, specialmente per la costanza di rendimento. Piccolo problema per olandese alla fine della sessione, quando il suo ingegnere di pista gli ha raccomandato di non superare i 10.500 giri di motore. Possibili problema di affidabilità del motore Renault? Vedremo.

bakugpfp2-redbullonfire-ferraririmandata

Raikkonen in palla, Vettel sottotono

Umori contrastanti in casa Ferrari. Da un parte c’è Kimi Raikkonen che,dopo una brutta mattinata caratterizzata da pochi giri e molti interventi alla sua macchina, ha ottenuto il secondo tempo, staccato solo di 69 centesimi da Ricciardo.

Dall’altra c’è Vettel. Il pilota tedesco sembra che non abbia ancora preso le giuste misure con il tracciato e questo si nota dai ripetuti lunghi che ha fatto durante la sessione. Dopo il decimo tempo in mattinata, questo pomeriggio non è mai andato oltre l’undicesimo tempo.

Ma c’è una motivazione: Vettel, nel momento in cui stava facendo il suo giro di simulazione qualifica, ha trovato traffico, così il suo ingegnere di pista gli ha comunicato di abortire il giro. Il pilota Ferrari, però, non ha più avuto modo di fare un “time attack”.

bakugpfp2-redbullonfire-ferraririmandata

Nonostante ciò, in Ferrari c’è molto ottimismo per le qualifiche. Possibile nascondino della Rossa?

Mercedes anonima

Prova sottotono per entrambi i piloti delle frecce d’argento. Anche se entrambi i piloti sono rientrati nella top five, hanno avuto problemi con la monoposto. La W09 oggi si è mostrata molto aggressiva sulle gomme, riscaldandole troppo, facendo così perdere prestazione alla vettura e al pilota stesso. Sicuramente in queste ore la Mercedes starà cercando un assetto migliore con le gomme Pirelli.

Previsioni qualifiche

Al momento la Red Bull è sembrata molto in palla, ma non diamo per vinte la Ferrari e la Mercedes. Quest’ultimi, infatti, hanno il “party mode” disponibile in Q3, cosa che Red Bull non ha. Inoltre Ferrari e Mercedes ,in queste due sessioni, non hanno mai alzato i giri di motore, proprio per risparmiarlo in vista della qualifica. Se la W09 e la SF71H saranno disposte di un assetto adatto al circuito, saranno le favorite per la pole.

 

GP Baku – sintesi FP2: Red Bull on fire, Ferrari rimandata
Lascia un voto

Nicoletta Floris

***NON COLLABORA PIÙ CON F1inGenerale*** Studentessa di economia appassionata al mondo del motorsport (specialmente Formula 1 e MotoGP). Blogger della pagina Instagram (laragazzadelmotorsport).