Formula 1

F1 | Anche Ecclestone consiglia a Horner di dimettersi: trema la sua posizione

Bernie Ecclestone, intervenuto nel caso che coinvolge Christian Horner nel ruolo di consigliere, avrebbe suggerito al team principal della Red Bull di rassegnare le dimissioni

Horner dimissioni Ecclestone
Ecclestone avrebbe consigliato a Horner di rassegnare le dimissioni © Getty Images

A distanza di diversi giorni, il caso che vede protagonista Christian Horner per presunti ”comportamenti inappropriati e coercitivi” nei confronti di una dipendente Red Bull continua a far parlare. Nonostante otto ore di interrogatorio con l’avvocato ingaggiato dal team di Milton Keynes per far luce sulla vicenda, un verdetto definitivo non è stato ancora emesso, ed è molto probabile, secondo diverse fonti, che l’esito dell’indagine venga reso noto anche oltre la prima gara in Bahrain.

Horner spinto alle dimissioni

Secondo quanto riportato da Ralf Bach per F1Insider questa mattina, Bernie Ecclestone, che è intervenuto nella vicenda nel ruolo di consigliere, avrebbe suggerito al team principal di Leamington Spa di rassegnare le dimissioni per proteggere la sua immagina, con quest’ultimo che avrebbe continuato però a negare le accuse. 

Il caso ha ormai sconfinato ben oltre il perimetro di Milton Keynes, con anche Liberty Media e Stefano Domenicali che starebbero spingendo Red Bull a prendere una decisione nel minor tempo possibile. 

Con il lancio della RB20 previsto tra tre giorni, Christian Horner presenzierà ovviamente all’evento a rappresentanza della scuderia, ma è molto difficile che possa rilasciare dichiarazioni in merito. Stesso discorso per i test in Bahrain, ultimo appuntamento prima dell’inizio della stagione.


Leggi anche: F1 | Wolff e quel selfie con Briatore a Monaco: cosa bolle in pentola?


Sempre secondo la testata tedesca, Horner si sarebbe fatto diversi nemici interni a Milton Keynes negli ultimi anni, tra cui la famiglia Verstappen, Helmut Marko, e lo stesso Adrian Newey, sul quale sono tornati ad avvicendarsi i soliti rumors su un suo possibile approdo in Ferrari.

Difficile dire ad oggi cosa succederà. Ciò che è certo è che Red Bull si trova in una posizione parecchio scomoda, con diversi indizi che lasciano presagire una separazione ormai sempre più probabile, ma con la consapevolezza che, prendendo una decisione del genere, la scuderia inizierebbe la stagione senza colui che l’ha resa grande negli ultimi 20 anni.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.