BMW M3 Competition: semplicemente spettacolare

BMW M3 Competition: ecco il nuovo gioiellino targato BMW.

BMW M3 Competition
Foto: bmw

La nuova versione della BMW M3 Competition è brutale nei suoi numeri, e ha un look da sogno. Nonostante la potenza e la brutalità, non manca la classe tipica di BMW, che porta l’auto ad essere un vero pezzo di pregio e di valore. La diretta rivalità con l’Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio esalta i suoi valori bestiali. Scopriamola insieme.

BMW M3 Competition

BMW M3 Competition. Non serve aggiungere altro.

Ecco la ricetta perfetta per la nuova BMW M3 Competition: motore 3.0 da sei cilindri biturbo, 510 cavalli (proprio come Giulia Quadrifoglio) e 650 Nm di coppia. Aggiungete un cambio automatico ad 8 marce, un’accelerazione da 0 a 100 in 3,8 secondi e una velocità massima di 290 km/h. Per finire scegliete se avere la trazione integrale intelligente oppure la trazione posteriore… et voilà, la torta è servita. Al di là dei paragoni culinari, BMW è pienamente cosciente di aver creato una delizia per veri intenditori. La novità più dirompente è però la griglia frontale, che suscita parecchie discussioni sull’estetica di questa macchina tra gli appassionati. Ardua inoltre la decisione di BMW di continuare a produrre un auto così potente con il solo motore termico, in un’epoca all’insegna del green.


Leggi anche: Nuova Volkswagen Taigo: il suv coupé compatto che vedremo dal 2022


Anche i migliori diamanti hanno imperfezioni

Purtroppo anche nei gioielli migliori ci sono delle imperfezioni. Qui si parte soprattutto dal peso: a vuoto, la vettura pesa oltre 1700 kg. Per fare un paragone, pesa più di un’Audi A4 Avant del 2016. Sicuramente questo non è un buon fattore per la M3, considerato poi che la A4 avant è una station wagon. Tuttavia questa nuova BMW M3 Competition rimane una vettura stellare, che può far divertire tanto sfruttando al massimo le sue potenzialità.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter