BMW ritorna in IMSA con una LMDh dal 2023!

BMW è pronta a tornare in pista in IMSA dal 2023 con una LMDh: l’endurance continua a crescere in vista del centenario di Le Mans

bmw lmdh le mans v12 lmr

Non si ferma il diluvio di costruttori pronti a costruire una vettura per la classe HyperCar nel 2023: dopo la realtà attuale di Toyota e Glickenhaus, e i lavori in corso per Peugeot, Audi, Porsche, Acura e Ferrari, BMW sarà l’8° costruttore presente al via di una delle stagione endurance 2023 2023. La 24 ore di Le Mans 2023 è l’edizione del centenario, e le nuove regole hanno attratto veramente tutti.

L’unica informazione presente al momento è però che BMW sarà al via della 24 ore di Daytona 2023, probabilmente con il supporto di Rahal Letterm Lanigan Racing. Non si sa se BMW parteciperà anche nel WEC e a Le Mans.

imsa road atlanta
Immagini IMSA / Malgrado i risultati deludenti nel WEC, BMW può vantare un ottimo palmares nell’IMSA con la M8

BMW conta solo una vittoria a Le Mans, nella storica edizione 1999 con a V12 LMR di Winckelhock/Martin/Dalmas. Il programma però subì la cancellazione per via dell’imminente ingresso in F1 nel 2000.

Negli ultimi anni ha invece schierato dal 2009 al 2013 la BMW M3 GT2 nell’ALMS, vincendo il titolo e la 12 ore di Sebring nel 2011. Si ripetono a Sebring nel 2012. Con la M6 GT2 il team ottiene invece una vittoria alla Petit Le Mans 2017, poi BMW introduce la nuova BMW M8 GTE.

Nel WEC la M8 GTE è stata schierata da MTEK per solo una stagione, senza ottenere alcun successo, mentre in IMSA ha vinto la 24 ore di Daytona 2019 e 2020.

BMW quarto costruttore in LMDh imsa

BMW ha scelto il regolamento LMDh (Le Mans Daytona h), ovvero sulla base di uno dei 4 telai LMP2 autorizzati (Oreca, Dallara, Multimatic e Ligier) costruirà un prototipo con un motore libero, ma dalla potenza massima di 680 cv, che sarà accoppiato a un cambio e un sistema ibrido standard (Bosch-Williams) al posteriore La carrozzeria sarà libera e ispirata al design del costruttore, ma dovrà essere omologata rispettando dei parametri aerodinamici.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Le LMDh sostituiranno le DPi (Daytona Prototype international) in IMSA dal 2023, mentre nel WEC dal 2022 correranno insieme alle più sofisticate LMH (Le Mans Hypercar) nella classe unificata Hypercar. Toyota, Glickenhaus, Peugeot e Ferrari hanno scelto questo regolamento, che permette di costruire tutto in casa.

Oltre a BMW, si ritiene che General Motors, McLaren, Lamborghini, Bentley e Alpine siano interessate a partecipare nei prossimi anni.

BMW wec lmdh Le Mans

Rimani aggiornato su tutte le notizie dal mondo Endurance e GT seguendoci sul canale Telegram dedicato.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Francesco Ghiloni

Studente universitario di Chimica e grande appassionato di motorsport, specialmente di endurance.