BMW X3, un’importante conferma

Con la terza generazione, la BMW X3 è cresciuta. Rispetto al modello uscente aggiunge 5 centimetri sia al passo sia alla lunghezza (rispettivamente 2,86 e 4,71 metri in tutto) e uno alla larghezza (1 metro e 89 cm), mantenendo invariata l’altezza (1,66 metri). Le proporzioni restano sostanzialmente immutate, mentre la silhouette è più slanciata, come conferma il coefficiente aerodinamico passato da 0,32 a 0,29.

BMW X3
Foto: bmw

L’Estetica.

A livello estetico spiccano il doppio rene, il cofano lungo lo sbalzo anteriore corto e l’andamento più spiovente del tetto, oltre al doppio scarico. Cala, invece, il peso: grazie all’adozione della piattaforma Clar si risparmiano fino a 55 chili rispetto alla serie precedente. Nell’abitacolo, il sedile di guida è molto consistente e dispone di regolazioni millimetriche, compresa quella in lunghezza per le cosce. Dietro c’è il climatizzatore separato e c’è spazio adeguato anche per tre persone. Per il bagagliaio, dalla forma molto regolare e ottime rifiniture, la Casa dichiara un volume di carico da 550 a 1.600 litri. Fra le tante le piccole comodità di cui dispone ci sono le levette per abbattere gli schienali, il portellone elettrico e un ampio vano sotto il ripiano (30 litri).

BMW X3
Foto: bmw

La tecnologia.

Passando all’infotainment, c’è come sempre la compatibilità con lo standard AppleCarPlay in versione Wi-Fi. Continua a mancare quella con Android Auto, anche se è stato implementato un controllo per mezzo dell’iDrive di alcune app musicali. Nel complesso si tratta di un sistema sempre connesso via Lte con una sim interna (anche se molti servizi diventano a pagamento dopo alcuni mesi), dotato di avanzati comandi vocali, capaci di comprendere le parole chiave all’interno di una domanda e di rispondere.

bmw x3
Foto: unknown

Leggi anche: BMW X4: un Suv sportivo e divertente alla guida


Più sicurezza.

La BMW X3 monta quattro telecamere e vari sensori su tutto il perimetro, che, combinando le immagini con i valori di distanza rilevati con gli ultrasuoni, consente una visione 3D dell’auto vista dall’alto e sovrappone a questa una fila di rettangoli che cambiano colore da verdi a rossi al diminuire della distanza. A questo si aggiunge l’aiuto dei classici segnali acustici. Attraverso un’app, infine, è possibile attivare le telecamere da remoto e ricevere in tempo reale le immagini di ciò che accade attorno all’auto.

bmw x3
Foto: bmw

Come va?

Per quanto riguarda il comportamento dinamico, la precisione c’è tutta, ma nella guida al limite la taratura dell’Esp si rivela un po’ conservativa. L’impianto frenante rispetta i canoni della Casa, facendo segnare quasi 1 g in decelerazione sull’asciutto. Per quanto riguarda lo sterzo, anche se a trazione integrale e a ruote alte, le aspettative su una BMW sono sempre elevate e, in questo caso, abbastanza soddisfatte per prontezza e proporzionalità. Buono anche il confort, grazie alle sospensioni mediamente morbide, che si comportano bene sullo sconnesso e all’insonorizzazione. Migliorata con l’adozione del parabrezza di vetro ad alto isolamento acustico.

Seguici anche su Instagram