Bwoahgelle | Le pagelle scorrette del GP di Imola.

Appuntamento fisso post weekend con le Bwoahgelle! le pagelle scorrette che raccontano in modo alternativo la gara. In questo appuntamento la F1 è tornata in terra emiliana, all’autodromo Enzo e Dino Ferrari dopo tanti forse troppi anni e noi di F1inGenerale proveremo a guardare la gara in un’ottica diversa: un’ottica culinaria! L’Emilia Romagna infatti non è famosa solo per essere la Silicon Valley delle auto di lusso da Maserati, a Lamborghini e a Ferrari ma anche per avere una cucina a dir poco sublime. Andiamo dunque a vedere di che pasta son fatti i nostri piloti: Bwoahgelle GP Imola

Meme Bwoahgelle

Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen: Tortellini e Cappelletti.

Solo i veri emiliani conoscono la differenza tra i due, ma fatto sta che da fuori sembrano uguali. Entrambi hanno superato l’apice della loro carriera, entrambi corrono in una scuderia in netta difficoltà ed entrambi hanno fatto una super gara. Kimi votato pilota di giornata è riuscito a concludere uno stint meglio del miglior Iceman dei tempi della Lotus, allungando la vita delle proprie gomme come nessun altro è riuscito a fare. Sebastian c’è andato molto vicino e pit stop disastroso a parte avrebbe potuto concludere finalmente una gara nel migliore dei modi. Ma come nelle cucine più inesperte la pasta ha cotto troppo e si è rotta, così il cambio gomme Ferrari andato oltre i 15 secondi ha distrutto la gara di Seb. TROVA LE DIFFERENZE! Bwoahgelle GP Imola

Toro Rosso: Emiliani in terra emiliana.

La scuderia di Faenza chiamata in questa stagione a tenere alto il nome italiano è proprio come la cucina Emiliana in terra emiliana: quasi perfetta. Sebbene uno dei due piloti sia andato male, la scuderia junior Red Bull ha portato l’altro a ridosso del podio, una strategia perfetta e un ottimo passo gara hanno infatti permesso al “russo de Roma” di arrivare in quarta posizione e probabilmente senza il problema alla PU Honda Gasly sarebbe arrivato facilmente sul podio (di nuovo!). La cucina a Faenza funziona benissimo e tra primi cucinati perfettamente e secondi un po’ più bruciati il risultato è comunque ottimo. VENGHINO SIGNORI VENGHINO CHE QUI C’È IL VINO BUONO.

Meme Bwoahgelle

Daniel Ricciardo: La piadina.

L’australiano proprio come la pietanza tipica romagnola ha avuto una gara abbastanza piatta non ci sono grandi mosse degne di nota tuttavia, proprio come una piadina, il risultato è comunque eccezionale. L’australiano porta di nuovo sul podio la giallona e probabilmente costringe di nuovo il suo principale ad un tatuaggio. I dubbi sul valore di questo pilota sono a zero e ormai è davanti agli occhi di tutti che McLaren a partire dal prossimo anno potrebbe essere un vero e grosso problema per i piani alti della classifica. PROSCIUTTO E MOZZARELLA!

Sergio Perez: lo chef italiano all’estero.

Si, lo sappiamo tutti che Sergio è messicano tuttavia è impossibile non fare un paragone con i nostri fratelli emigrati. Proprio come loro infatti il messicano dopo aver confezionato una gara quasi perfetta che lo avrebbe portato a prendere punti pesantissimi in ottica campionato, si vede rovinato il frutto del suo lavoro dalla scuderia che decide di fermarlo una volta in più. Dunque, come uno chef italiano che all’estero prepara leccornie quali: pizza, pasta e quant’altro si vede rovinato dai cappuccini e dall’ananas, così Sergio si vede il suo ottimo piatto di pasta rovinato dal ketchup. PIZZA CON ANANAS!

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

F1 | Pagelle GP Imola: Hamilton domina ancora

 

Paolo Mellone

Studente di lettere moderne appassionato di F1 ,dei grandi classici della letteratura e NERD incallito.