Bwoahgelle | Le pagelle scorrette del GP d’Italia.

Appuntamento con le Bwoahgelle, le pagelle scorrete del GP d’Italia: con una gara rocambolesca senza dubbio l’edizione di quest’anno del GP d’Italia ha regalato agli spettatori uno spettacolo tutto italiano, uno spettacolo da Oscar. Non a caso noi di F1inGenerale abbiamo deciso di paragonare i protagonisti del GP con i protagonisti del capolavoro targato Sorrentino: La Grande Bellezza.

Ferrari, Leclerc, Vettel: Jep Gambardella

Come racconta l’immagine, loro non si accontentano di vincere le gare, loro vogliono anche farle perdere. Non a caso oltretutto a perderla è Sainz che con la bandiera rossa perde ogni possibilità di vittoria. Incapaci di vincere e gestire la gara da davanti, lo fanno dalle retrovie. La bandiera rossa provocata da Leclerc ci da la possibilità di assistere ad una delle gare più inaspettate e che entra di diritto nella storia della F1. Ferrari tutta come l’immenso Tony Servillo si preoccupa di gestire la trama del GP e del film andato in scena a Monza. MIGLIORI ATTORI PROTAGONISTI!

Mercedes, Hamilton, Bottas: Romano

L’intramontabile Carlo Verdone in una interpretazione di livello altissimo mette su pellicola un personaggio grandissimo, dalle speranze smisurate e con altrettante certezze… un po’ come gli anglo-tedeschi vestiti di nero. Fanno la voce grossa tutto il weekend, non si preoccupano del ban del party mode, fanno una prima fila scontata… Ma non capitalizzano la domenica, delusione a non finire in casa Mercedes che nella pista in cui hanno dominato nell’era turboibrida si trovano a raccogliere le briciole dello spettacolo. Proprio come Romano anche loro son costretti a fare i conti con la realtà, questa volta hanno sbagliato. GRAZIE DI TUTTO JEP, TORNO AL PAESE.

McLaren: Ramona

Nel film la bellezza di Sabrina Ferilli è messa in ombra solo dalla vera protagonista (che scopriremo più avanti). Come con la Ferrilli nel film, a tutti i tifosi è venuto la pelle d’oca nel vedere la nobilissima scuderia britannica di nuovo in lotta per una vittoria. Un ricordo per tutti gli appassionati di quelli che sono i tempi andati, ormai sconosciuti alle nuove generazioni. IMMORTALE.

Gasly, Sainz, Stroll: Roma

Vera protagonista della pellicola, la città eterna ricorda agli spettatori che c’è ancora speranza, che il passato è bello ma è destinato a convivere e a perire a causa del futuro. 3 scuderie diverse da Mercedes, Ferrari e Red Bull sul podio,3 scuderie per certi versi storiche (Minardi, McLaren, Jordan), 3 giovani al loro secondo podio sono la rappresentazione perfetta della capitale. La bellezza del passato che convive con il presente e che è proiettata verso un futuro ancora più luminoso. PASSATO PRESENTE E FUTURO.


Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

F1 | Toto Wolff: “È difficile sorpassare a Monza, in particolare ora con la nuova Direttiva Tecnica”

 

Paolo Mellone

Studente di lettere moderne appassionato di F1 ,dei grandi classici della letteratura e NERD incallito.