Formula 1

Calendario F1 Academy 2024: tutte le gare del prossimo anno

Torna la F1 Academy: scopriamo il calendario del 2024 con tutte le gare in programma.

Le ragazze della F1 Academy tornano nel 2024: ecco il calendario con tutte le gare in programma. Dopo il debutto lo scorso anno, che ha visto trionfare Marta Garcia come la prima campionessa della categoria, la serie si rinnova con la seconda edizione.

Credits: Motorsport Images

Il calendario della F1 Academy del 2024 coprirà tre contenenti in sette gare. La seconda stagione della serie tutta al femminile inizierà in Arabia Saudita il 7 marzo e terminerà ad Abu Dhabi l’8 dicembre.

Oltre a questi paesi ospitanti, Miami, Qatar e Singapore si uniscono al programma per la prima volta. Zandvoort e Barcellona, invece, tornano per il secondo anno consecutivo.

Il calendario era stato annunciato ufficialmente lo scorso ottobre. Insieme ad esso, era stata diffusa la notizia secondo cui la Formula 1 supporterà la F1 Academy con tutti e dieci i team.

Scopriamo nel dettaglio il calendario del 2024.

7-9 marzo: Jeddah, Arabia Saudita
3-5 maggio: Miami, Stati Uniti
21-23 giugno: Barcellona, ​​Spagna
23-25 ​​agosto: Zandvoort, Paesi Bassi
20-22 settembre: Marina Bay, Singapore
29 novembre-1 dicembre: Lusail, Qatar
6-8 dicembre: Yas Marina, Abu Dhabi

Susie Wolff, amministratore delegato della F1 Academy, ha dichiarato: “Sono lieta di annunciare la nostra nuova stagione composta da sette gare per il 2024. Questo calendario consolida la nostra ambizione di diventare una serie veramente globale, ampliando la nostra portata e migliorando la visibilità della nostra missione.”

La missione del progetto F1 Academy è quello di “ispirare ragazze e donne in tutto il mondo, e mostrare loro che c’è un posto nel nostro sport, e correre a fianco della F1 ci aiuterà a raggiungere questo obiettivo”, ha proseguito Susie Wolff, per poi concludere: “Voglio ringraziare tutti e sette i promotori per averci supportato nella nostra missione e aver intrapreso questo viaggio con noi nel 2024.”

Crediti immagine di copertina: LAT IMages

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter