Calendario presentazioni F1 2019: Tutte le date comunicate dai team

Quasi tutti team hanno già definito la data di presentazione delle nuove monoposto. Il 15 febbraio verranno sollevati i veli dalla nuova Ferrari. Calendario presentazioni F1 2019

Foto: F1.com

Ecco il calendario delle presentazioni per le monoposto 2019. Oltre alla data, appena disponibile, sarà inserito il link per assistere alla presentazione.

Team Nome vettura Data presentazione Luogo Link
Haas V.F.19 7 Febbraio 2019 Online Comunicato
Foto HD disponibili!
 Williams FW42 11 Febbraio 2019
ore 16:00
Online Comunicato
Foto HD disponibili!
Toro Rosso STR14 11 Febbraio 2019
ore 14:30
Online Comunicato
Foto HD disponibili!
Renault R.S.19 12 Febbraio 2019
ore 12:30
Enstone Comunicato
Foto HD disponibili!
Racing Point ? 13 Febbraio 2019
ore 16:00
Toronto Comunicato
Foto HD disponibili dopo la presentazione
Mercedes W10 13 Febbraio 2019
ore 10:00
Test privati Comunicato
Foto HD disponibili dopo la presentazione
Red Bull RB15 13 Febbraio 2019 Online Comunicato
Foto HD disponibili dopo la presentazione
McLaren
? 14 Febbraio 2019
ore 13:00
Online Comunicato
Foto HD disponibili dopo la presentazione
Ferrari ? 15 Febbraio 2019
ore 10:45
Online Comunicato
Foto HD disponibili dopo la presentazione
Alfa Romeo ? 18 Febbraio 2019
ore 8:20
Barcellona Comunicato
Foto HD disponibili dopo la presentazione

Ultimo aggiornamento: 12/02/2019

Già disponibile il calendario della stagione 2019


Febbraio sarà il mese in cui la Formula Uno si risveglierà dal “letargo” invernale e inizieremo a vedere i primi vagiti della stagione 2019; iniziamo così dalle presentazioni delle nuove monoposto, alle quali poi seguiranno le due sessioni di test invernali a Barcellona (18-21 febbraio e 26 febbraio – 1° marzo).

Ad aprire le danze, per il momento, sarà la Haas che quasi sicuramente mostrerà esclusivamente la nuova livrea frutto della partnership con Rich Energy.

La Toro Rosso presenterà la sua monoposto l’11 febbraio. La squadra di Franz Tost cercherà di riscattare un’ultima annata deludente, chiusa al nono posto e con 20 punti in meno rispetto alla precedente stagione.

Renault presenterà la sua R.S.19 il 12 Febbraio. La prossima stagione potrebbe rappresentare un punto di svolta per la scuderia francese: l’arrivo di Daniel Ricciardo,;che emigrerà dalla “mamma” Red Bull verso la nuova avventura Renault, sarà sicuramente interessante e rappresenterà – con tutta probabilità – uno dei principali spunti di discussione già dai test invernali.

Il 13 febbraio toccherà a Racing Point e il giorno successivo alla Mclaren.

Lo scorso campionato ha visto molto caos all’interno del box della Force India a causa di una complessa situazione economica e finanziaria giunta al capolinea con l’acquisto del team da parte dell’imprenditore canadese Lawrence Stroll, padre dell’ex pilota Williams.
A conferma della nuova impronta dirigenziale, la presentazione della nuova Racing Point avverrà a Toronto in occasione dell’AutoShow internazionale canadese il 13 febbraio.

La McLaren ha cambiato totalmente la line-up per la prossima stagione: al volante della MCL34 ci saranno Carlos Sainz e Lando Norris  che sostituiranno Fernando Alonso e Stoffel Vandoorne. Inoltre, ci sarà anche un nuovo arrivo nel reparto ingegneri: James Key dalla Toro Rosso approderà a Woking. La nuova vettura verrà quindi svelata il 14 febbraio, giorno di San Valentino.

Il 15 febbraio sarà una data da segnare sul calendario, verrà presentata la nuova monoposto di Maranello che sfiderà la Mercedes nella lotta per il titolo mondiale.

Come ogni anno c’è tanta attesa per la Ferrari 2019, probabilmente si chiamerà SF72-H, ma quest’anno ci saranno ancora più incognite sulla Scuderia del Cavallino. Oltre all’ingaggio del giovane Charles Leclerc, nelle prime settimane del 2019 abbiamo assistito ad un avvicendamento al vertice con l’addio di Maurizio Arrivabene e la promozioni di Mattia Binotto che comunque continuerà a rispondere tutte le funzioni tecniche.

Il 18 febbraio conosceremo invece la vettura del Team di Hinwil.
L’Alfa Sauber potrà contare su un ottimo reparto tecnico guidato da Luca Forbatto e Simone Resta: sarà la prima vettura targata Resta dopo l’addio dalla Ferrari. Inoltre il Team svizzero può puntare sull’esperienza di Kimi Raikkonen. Il target della Scuderia diretta da Frédéric Vasseur è lottare con costanza per la quarta posizione in classifica costruttori.


Alex Zanardi: “Nemmeno con 10 gambe avrei fatto le magie di Alonso”

mm

Marco Talluto

Ingegnere Gestionale appassionato di Formula 1. Social Media Manager dal 2009 con la voglia di trasmettere la mia passione per il motorsport.