Charlie Whiting dopo gli incidenti di Grosjean e Ericsson: “I piloti dovrebbero gestire meglio il DRS”

Il direttore di gara FIA di Formula 1 Charlie Whiting crede che non ci sia nulla di sbagliato nell’integrare una o più curve nelle zone DRS e che i piloti debbano semplicemente gestire meglio il sistema. DRS F1

DRS F1
26.10.2017 – Charlie Whiting (GBR) FIA Delegate in an FIA Press Conference regarding track limits

La FIA quest’anno sta sperimentando il DRS anche in curve veloci per agevolare le manovre di sorpasso.
La nuova zona DRS di Silverstone, che prevdeva il suo azionamento dal traguardo fino all’imbocco di curva 3, ha causato due incidenti molto spettacolari nel corso del weekend del GP Britannico, ovvero quando sia Romain Grosjean che Marcus Ericsson hanno disattivato il DRS troppo tardi, percorrendo la curva 1 (la Abbey), con il DRS aperto, e, con l’assenza di carico aerodinamico, al momento della sterzata a destra, hanno visto perdere entrambi il posteriore, uscendo di pista e collidendo contro le barriere.

Sebbene Whiting abbia ammesso che questa particolare zona non;ha effettivamente agevolato i sorpassi, ne ha però difeso il;suo utilizzo ed ha affermato che la gestione del DRS è parte del lavoro del conducente.

“Ci aspettavamo che i piloti sarebbero riusciti ad;avvicinarsi maggiormente rispetto quanto visto domenica nella prima zona DRS,  quindi essere in una posizione migliore per poter attaccare poi, nei rettilinei tra le curve;5 e 6″ ha aggiunto.

Grosjean a muro – Foto F1

“Non erano obbligati a farlo, l’hanno fatto a loro rischio e pericolo”, ha esclamato l’inglese.

La situazione creatasi a Silverstone è stata molto apprezzata da Whiting, poiché il suo utilizzo molto difficoltoso ha fatto emergere i piloti più talentuosi e bravi. Whiting ha aggiunto però, di;non essere favorevole al ritorno a normative passate che hanno permesso ai;piloti di utilizzare DRS ovunque volessero durante le qualifiche.

Ha aggiunto poi: “Il principio del DRS è quello di aiutare i sorpassi in gara e di permettere ai piloti di sfruttarlo negli stessi posti in cui puoi usarlo in qualifica. Non sarei favorevole a tornare a quando lo si poteva usare ovunque: ci;sono stati un paio di episodi domenica scorsa dove i;piloti hanno avuto incidenti perché l’avevano aperto troppo presto. Aprire il DRS troppo presto è come affondare troppo presto sull’acceleratore o usare i;freni troppo tardi. Se fai una di queste cose mentre sei;in pista è normale che un pilota faccia un incidente.”


Tripla zona DRS in Germania

Fonte: FIA

Anche se Whiting ha ammesso che la nuova zona DRS sul rettilineo di Silverstone non ha agevolato i sorpassi nel GP d’Inghilterra, la sperimentazione di nuove zone per l’uso del DRS continuerà, e lo farà con un’altra zona extra in vista della  prossima gara, ad Hockenheim. Oltre ad una estensione della zona DRS lungo il rettilineo dei box, l‘attivazione sarà possibile anche dopo curva 1, dove si può notare dall’immagine che anche qua è sfruttabile in una “curva veloce”. In vista del prossimo GP, speriamo dunque che i due piloti coinvolti negli incidenti causati dall’uso errato del DRS, abbiano imparato la lezione.

F1 | Kubica: “Avevo firmato un contratto con Ferrari per il 2012”

Charlie Whiting dopo gli incidenti di Grosjean e Ericsson: “I piloti dovrebbero gestire meglio il DRS”
Lascia un voto

Davide Filotrani

Da Ascoli Piceno (AP), Marche. Grande appassionato di motorsport ed in particolare di Formula 1, WEC e Rally. Amante ed esperto della magica storia della Formula 1 degli anni 70. Mi impegnerò a trasmettervi questa mia passione per i motori scrivendo numerosi articoli. #staycalm and #pushhard