Conferenza stampa GP Singapore – Hartley: “Spero di essere in Toro Rosso anche per il 2019, ma devo ottenere più risultati.”

Il pilota neozelandese del team di Faenza svolge alcune considerazioni sulla sua stagione in F1 e sulle sue possibilità di vedersi confermato in Toro Rosso per il 2019. GP Singapore Hartley

GP Singapore Hartley
Foto: formula1.com

La conferenza stampa piloti del Giovedì apre come da programma il weekend del Circus sull’isola di Singapore. A rispondere alle domande dei cronisti sono stati chiamati Lewis Hamilton (Mercedes), Kimi Raikkonen (Ferrari), Kevin Magnussen (Haas) e Brendon Hartley (Scuderia Toro Rosso).

La prima domanda rivolta al pilota neozelandese ha come argomento la preparazione atletica di un pilota al caldo torrido che caratterizza la punta estrema della penisola malese: “Tutti mi hanno detto che si tratta della gara più fisica dell’anno ha affermato Hartley “non solo per quanto riguarda il caldo, ma anche per la concentrazione e la resistenza che richiede, essendo una gara lunga e con pochi punti di riposo”.

“In termini di allenamento, non ci sono stati molti cambiamenti. Tutti noi piloti abbiamo già avuto una lunga stagione e molte gare per prepararci a un appuntamento duro come questo: molti di noi hanno fatto allenamenti di preparazione al caldo durante questa settimana, e per me è stata solo questione di fare giusto un paio di esercizi in più mentre mi allenavo in bicicletta. Sono arrivato un paio di giorni prima proprio per abituarmi a stare qui: in realtà non è così caldo come mi aspettavo, penso che gli anni passati fosse più caldo, ma sicuramente sarà una gara dura. Oltre a questo, ho lavorato un po’ al simulatore, cercando di imparare il circuito al meglio prima di affrontarlo domani”.


Il pilota del team faentino è stato poi interrogato in merito al suo futuro nel Circus

“Non ne abbiamo parlato al momento (con il team, ndr). Ho un contratto che avanza, ovviamente ci sono sempre diverse opzioni e sto dicendo da un po’ che la cosa migliore che posso fare è concentrarmi su una gara alla volta e fare il miglior lavoro possibile. Conosco ovviamente il lavoro che sto facendo dietro le quinte con il team, so che sono diventato più forte ad ogni gara durante la stagione. I risultati non mostrano esattamente questo, ma so di essere forte e di essere stato forte nelle ultime cinque gare.

So che ci sono state un po’ di circostanze in cui non sono stato in grado di guadagnare punti,;e in cui sembravo essere nel posto sbagliato al momento sbagliato, ma mi sto anche guardando dentro per cercare di capire cosa posso fare meglio. Dunque sì, onestamente sto cercando di concentrarmi per riuscire a fare il meglio che posso una gara dopo l’altra,;e spero di essere in griglia l’anno prossimo. Questo è il mio obiettivo.”

Hartley è stato anche invitato ad esprimersi in merito alla possibilità di;poter avere schierata in griglia una macchina in più per ogni team: “Dal punto di vista dei piloti, penso possa essere fantastico avere più macchine. Dal punto di vista dei team, tutta la logistica che una simile scelta comporterebbe … non so davvero, non è di mia competenza, ma potrebbe rendere le negoziazioni per i contratti 2019 un po’ più semplici. Questo è ovviamente dal punto di vista di un pilota, ma potrebbe essere interessante anche avere più compagni di squadra, e più piloti in griglia.”

Foto: Twitter

Di recente, Helmut Marko ha affermato che ci sarebbero almeno dieci piloti pronti per poter ottenere un sedile in Toro Rosso. In merito ad Hartley, il consulente della Red Bull Racing ha affermato che dovrebbe migliorare per guadagnarsi il rinnovo con la Toro Rosso. Il pilota neozelandese ha dunque precisato in cosa, a suo parere, dovrebbe consistere il miglioramento auspicato da Marko:

“In realtà sono migliorato lungo il corso di tutto l’anno. Non ho avuto un dialogo (con Marko, ndr) diretto in merito a un risultato specifico, ma è chiaro che non sono finito a punti a sufficienza, se paragonato con il mio compagno di squadra. Alcune volte è stato per colpa mia, altre no. Ma sinceramente, come ho detto prima, sto cercando di concentrarmi su una gara alla volta, sul fare il mio lavoro,;e sono davvero sicuro del lavoro che faccio dietro le quinte e so che sono migliorato lungo il corso di tutta la stagione. Quindi sono solo concentrato su questo weekend a Singapore:;è una grande opportunità per noi della Toro Rosso perché il team ha fatto bene qui lo scorso anno,;ottenendo il quarto posto con Carlos (Sainz, ndr) in condizioni insidiose.

Se prendiamo poi in considerazione le ultime due gare, penso possa essere una grande occasione per noi. Tutti possono vedere che sono stato forte in diversi scenari, ma ciò non mi ha comunque permesso di capitalizzare. Dunque penso che Marko si riferisca al fatto che avrei bisogno di più risultati positivi e di più punti”

E di più fortuna” ha aggiunto ironicamente qualcuno in sala stampa. “Anche” ha replicato il pilota, “Ma devo cercare di crearmi più fortuna da solo.”

F1 | Conferenza stampa GP Singapore – Hamilton “voglio fare meglio del solito”

Conferenza stampa GP Singapore – Hartley: “Spero di essere in Toro Rosso anche per il 2019, ma devo ottenere più risultati.”
Lascia un voto