Conferenza Stampa Melbourne: Hamilton, quinto titolo in arrivo?

La prima conferenza stampa della stagione si è tenuta alcune ore fa a Melbourne, in vista della gara di domenica. Hamilton GP Australia 2018
Foto F1

Il campione del mondo in carica è inaspettatamente rimasto neutrale nel rispondere alle molte domande dei giornalisti:;risposte secche, senza troppi giri di parole o provocazioni.

Per quanto riguarda l’anno passato, l’inglese ha confermato che si è trattato del migliore della sua carriera:;“è stato un insieme di elementi, penso che sia stato l’anno più completo e punto a fare di meglio quest’anno. Sto lavorando per questo”.

Parlando del diretto rivale Sebastian Vettel, Hamilton è stato chiaro: “non penso a cose come batterlo nelle statistiche o finire la mia carriera davanti a lui, non mi interessa particolarmente. Semplicemente continuerò a lavorare più duro che posso per continuare a stare davanti e spero che questo porterà buoni risultati”.

Una risposta simile arriva anche alla prevedibile domanda su Juan;Manuel Fangio, il cinque volte campione del mondo che sia Vettel che Hamilton potrebbero raggiungere quest’anno in termini di titoli:;“non ci ho pensato, onestamente. È una stagione molto lunga, quindi non penso a questo genere di cose, a raggiungere record di altri. Cerco di andare oltre le mie barriere, vedere quanto lontano posso andare, capire le possibilità e le abilità che ho e vivere in pieno il mio potenziale, che è ciò che sto scoprendo”.

L’idea del ritiro non è certamente nella mente dell’inglese al momento: “credo e spero che non ci sia un’età limite per un pilota. Di certo c’è un limite per quanto riguarda il fisico e l’allenamento, perché a un certo punto diventa più difficile mantenere il livello a cui siamo ora. Quando l’interesse e la guida cominciano a calare, penso che sia il momento. Ma di certo non mi sento così. Sono in ottima forma e devo riprendere da qui, per tirare fuori tutto quello che posso”.

Per quanto concerne la critica mossa alcuni giorni fa da Nico Rosberg, che ha affermato che l’inconsistenza potrebbe costare all’ex compagno di squadra il quinto titolo, Hamilton ha ribattuto tagliente: “credo di aver provato il contrario. C’è molta gente che ha bisogno di apparire in prima pagina, se vogliamo metterla così. L’obiettivo per quest’anno è essere ancora più consistente rispetto a quello passato, e credo che sia proprio la consistenza ciò che mi ha fatto vincere il campionato lo scorso anno”.



Riguardo ai cambiamenti introdotti dal colosso mediatico Liberty Media, il quattro volte campione del mondo è rimasto neutrale:;“essere parte della Formula Uno è un privilegio, così come lo è correre per i nostri team e far parte di uno sport che sta progredendo e cambiando coi tempi,;ed è anche un privilegio competere contro i migliori. Quando arrivi alla fine della tua carriera, sai di avere corso contro i più grandi. Per essere il migliore, devi batterti con i migliori”, e, riferendosi al papabile contendente per il titolo insieme a lui, ha continuato: “è una grande esperienza correre contro Sebastian [Vettel], ha vinto quattro campionati, che tra i piloti dell’epoca era un record”.

Sull’imminente gara la risposta è stata secca ma carica: “non vedo l’ora di tornare in macchina. Sono pronto a combattere”.

mm

Martina Andreetta

Studentessa di lingue e comunicazione con una grande passione per il motorsport. Un giorno sogno di far parte di questo mondo.