TURBO LAG cos’è? Solo l’ELETTRICO può combatterlo!

Il turbo lag è uno dei fenomeni meno desiderati dagli automobilisti. Si presenta in ogni motore turbo e nonostante siano stati introdotti turbocompressori più efficienti di tipo TWINSCROLL, il turbo lag è ancora ina agguato dietro ogni accelerata.

turbo lag

Immaginate di essere alla guida della vostra vettura, equipaggiata con motore turbo. Non importa la cilindrata o il livello di potenza. Nel momento in cui buttate giù il pedale dell’acceleratore la risposta del motore non è immediata. Passano infatti alcuni secondi prima che la vostra auto entri in coppia. Fisicamente voi avete aperto al massimo la valvola a farfalla, chiedendo una maggiore portata d’aria la centralina l’ha tradotto in una maggiore portata di carburante. Non importa se benzina o diesel, a più aria corrisponde più carburante.  In generale per ogni Kg di benzina è necessario inviare al motore 14,7 Kg di aria, ne occorrono 14 Kg per ogni Kilo di gasolio. Nel frattempo i gas di scarico che sono espulsi dalla camera di combustione sono parenti della precedente situazione. Quella in cui ancora non eravate FULL GAS.

turbo lag

Meno potenza, giri motore più bassi vuol dire che i gas di scarico escono ad una certa pressione. Questi gas mettono in moto la girante lato caldo del gruppo turbocompressore. Questa girante, è calettata sullo stesso albero della girante lato freddo, nonché quella responsabile ad aumentare la pressione dell’aria in aspirazione. Vien da se che per accelerare la girante è necessario che la pressione dei gas di scarico aumenti. Nel momento che si da FULL GAS devono avvenire una serie di operazione tanto veloci quanto non istantanee. La valvola a farfalla si apre, entra più aria, entra più carburante e i giri motori aumentano gradualmente. Più i giri motore salgono più la pressione di scarico aumenta più il turbo compressore aumenta la velocità di rotazione.

Quando la girante ha raggiunto una velocità tale da spingere l’aria in ingresso allora l’auto entra in coppia. Quel lasso di tempo tra il FULL GAS e l’entrata in coppia del motore è il turbo lag!

Leggi anche: La STORIA di ABARTH! L’elettrico può essere un trampolino di lancio!

Ci pensa l’elettrico

Il turbolag è stato sempre al centro dei dibattiti specie negli ultimi anni quando c’è stato un veloce passaggio di testimone tra i motori aspirati e turbo. Sebbene questi raggiungessero potenze maggiori con ingombri e pesi minori, il turbo lag rendeva poco piacevole la guida. Dal 2014 con l’introduzione in Formula 1 dell’ MGU-H, i costruttori hanno sfruttato l’immediata coppia di un motore elettrico per accelerare la girante quando i gas di scarico non avevano ancora una pressione sufficiente. La volontà di dare coppia direttamente all’ asse della turbina è una soluzione che però in pochi sono riusciti a sfruttare. Colpa del lavoro tanto delicato ed oneroso. I costruttori allora hanno aggirato il problema, e con l’occasione sono riusciti anche ad abbassare le emissioni.

turbo lag

Molte case costruttrici infatti sfruttano la potenza dell’elettrico direttamente sull’asse delle ruote. Come la BMW Serie 3 Plug In Hybrid che di recente abbiamo provato. Quando si richiede coppia il motore termico inizia a spingere in sinergia con il motore elettrico. Ma entrambi agiscono sulla potenza che passa per l’albero di trasmissione. Con questa soluzione il problema del turbolag è superato.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Ford Puma ST Hybrid IN ARRIVO! L’indizio è al Nurburgring!