Dall’Inferno al Paradiso: Billy Monger torna su una monoposto

Il giovane pilota inglese è tornato in pista con il Team Carlin per un test sulla monoposto di Formula 3 Britannica. Billy Monger
Foto: Autosport

Il 16 aprile 2017 tutto il mondo del motorsport si avvolse attorno alla figura dell’oggi diciottenne Billy Monger, pilota britannico impegnato nella F4 Britannica a Donington. Un terribile incidente a Starkey’s Bridge costrinse il team medico ad amputare entrambe le gambe del ragazzo. La tragedia raggiunse subito tutto il mondo dei motori. Durante questo lungo periodo, infatti, molti piloti hanno dimostrato il loro supporto a Billy. Non è mancato il coinvolgimento di figure come Toto Wolff, che lo invitò nel box Mercedes ad assistere al GP di Silverstone 2017.

Dopo aver testato una Volkswagen Beetle nel luglio 2017 e aver partecipato alla V de V Challenge al circuito dell’Estoril a novembre, Billy Monger è tornato a rincorrere incondizionatamente il suo sogno, determinato a continuare la sua carriera su monoposto.

Con una determinazione commovente e che ai più ricorderà certamente le gesta del nostro Alex Zanardi, il nativo di Charlwood, Surrey, ha iniziato un programma di test sulla Formula 3 Britannica insieme al Team Carlin. Il test si è disputato sul bagnato tracciato di Oulton Park il 6 febbraio 2018.


Le due parti si sono poi scambiate un paio di tweet, a test finito:

Billy Monger: “Non pensavo che sarebbe stato possibile pochi mesi fa. La strada è ancora lunga ma ci stiamo avvicinando all’obiettivo. Grazie a Carlin per aver reso questa giornata possibile.”

Carlin Racing: “Stai facendo un ottimo lavoro, Billy! Siamo onorati di far parte della tua avventura e speriamo di essere insieme sulla griglia della F3 Britannica insieme!”

La missione dunque ha inizio: Billy Monger vuole tornare a competere su monoposto, e siamo tutti con lui in questa impresa.

Lascia un commento