Formula 1Interviste

F1 | Hill criptico sull’affare Hamilton: “Credo che ci sia dell’altro dietro”

Damon Hill è convinto che la scelta di Lewis Hamilton di abbandonare Mercedes per approdare in Ferrari sia stata dettata da altri fattori al di fuori del romanticismo di guidare per il cavallino

Lewis Hamilton in Ferrari, una scelta di cuore, a coronamento di una carriera eccezionale, ma non solo. Oltre all’inevitabile fascino che vestire la tuta rossa comporta. Damon Hill è convinto che la scelta di Lewis Hamilton di abbandonare Mercedes per approdare in Ferrari sia stata dettata da altri fattori.

Secondo il campione 1996, infatti, il progetto a lungo termine del cavallino avrebbe convinto il pilota britannico ad accettare, specialmente in ottica 2026, anno in cui entreranno in vigore i nuovi regolamenti tecnici.

Hill Hamilton Ferrari
Damon Hull ha commentato l’approdo di Lewis Hamilton in Ferrari © ViaPlay

Solo una scelta di cuore quella di Lewis?

 “Lewis ha preso il controllo della sua carriera e della sua direzione”, ha esordito Hill nello speciale andato in onda su Sky Sports lo scorso 1 Febbraio, poco prima dell’ufficialità di Hamilton in Ferrari.

”Non credo Mercedes sia andata da lui dicendogli: ‘Abbiamo preso qualcun altro’, come successe a me. Penso che, con questa decisione, è un dato di fatto per quanto riguarda i benefici del marchio Ferrari e tutte le altre cose che ne derivano: il romanticismo, la storia e tutto il resto”.

”Credo che ci sia dell’altro, e cioè che mi è sembrato che ci fossero prove recenti del fatto che la Ferrari stesse iniziando a consolidarsi come pacchetto competitivo“.


Leggi anche: F1 | Hamilton non convinto dalla W15 al simulatore: la teoria dietro l’addio a Mercedes


Sempre secondo Hill, Hamilton sarebbe semplicemente reso conto del declino Mercedes, con la scuderia di Maranello che, a partire dalla seconda metà della stagione 2023, ha cambiato decisamente passo.

“Stavano iniziando a mettere insieme i componenti e a ottenere risultati. Credo che se potessi scegliere tra la Mercedes che ti dà lo stesso equipaggiamento e la Ferrari, preferirei andare in Ferrari e provare qualcosa di diverso“.

E così Lewis ha fatto, preferendo stracciare il contratto sottoscritto solamente pochi mesi fa, per tentare l’azzardo in Ferrari e concludere la carriera da leggenda. Secondo rumors, inoltre, Hamilton starebbe spingendo per portare a Maranello alcuni nomi di grande spessore, tra cui ”Bono” e Andrew Shovlin.

Oltre al fattore romanticismo e progetto tecnico, però, il britannico ha chiaramente preteso tanto a livello economico. Dal prossimo anno, infatti, Hamilton tornerà a essere il pilota più pagato in griglia assieme a Max Verstappen, con un ingaggio di circa 50 milioni di euro a stagione, bonus esclusi.

Ferrari potrà quindi contare su una coppia da sogno, considerando anche il recente rinnovo di Charles Leclerc. Tuttavia, Vasseur dovrà essere bravo a gestire due prime donne assolute, dando per assodato che i tecnici saranno in gradi di mettere nelle mani dei piloti un mezzo vincente.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.