A TCFormula 1

F1 | VCARB, c’è il nome della nuova macchina e la data del primo shakedown

Dopo aver completato il terzo re-branding pochi giorni fa, è emerso anche il nome della prima VCARB, con Ricciardo e Tsunoda che porteranno la vettura in pista a Misano per il primo shakedown il 12 Febbraio

VCARB02 shakedown Misano
La VCARB01 effettuerà il primo shakedown a Misano il 12 Febbraio © VCARB

Manca ormai poco più di una settimana al lancio della nuovissima vettura di Faenza a Las Vegas, dopo aver completato (non senza polemiche) il terzo re-branding della propria storia negli scorsi giorni. L’unico aspetto che mancava all’appello era il nome della monoposto che, secondo quanto appreso da F1ingenerale.com, potrebbe chiamarsi VCARB01, anche se non ancora ufficiale.

Pochi giorni dopo la presentazione ufficiale, come di consueto, Daniel Ricciardo e Yuki Tsunoda porteranno in pista l’attesissima vettura per il primo shakedown di 200 km sul circuito di Misano, per poi volare in Bahrain per i test pre stagionali.

Racing Bulls, tutto è pronto al lancio

Oltre alla trasformazione a livello di identità, la neonata Racing Bulls ha già messo abbondantemente mano al mercato, ingaggiando tre profili di grande spessore corrispondenti ai nomi di Alan Permane, Guillame Cattelani e Tim Goss, che andranno a rafforzare il reparto tecnico e risponderanno direttamente al DT Jody Eggington e al TP Laurent Mekies.

Proprio quest’ultimo, dando il benvenuto ai nuovi innesti, ha dichiarato: “Le nomine di Tim, Guillaume e Alan aggiungono al Team un’enorme quantità di esperienza vincente. Non ho dubbi che contribuiranno a portare la squadra al livello successivo in Formula 1”.

”Abbiamo già un gruppo molto forte e di grande esperienza nel Team. L’ingresso a bordo di persone altamente qualificate come Tim, Guillaume e Alan aumenterà la nostra capacità e ci aiuterà a soddisfare i più alti standard tecnici del Visa Cash App RB F1 Team, sia in fabbrica che in pista”.

Anche Egginton, a capo della guida tecnica da ormai dieci anni, ha affermato: “Non vedo l’ora di lavorare con Tim e Guillaume. Nei prossimi mesi l’attenzione di Guillaume all’aerodinamica e alla dinamica del veicolo ci permetterà di affinare e sviluppare la vettura di quest’anno e di aggiungere capacità in futuro”.


Leggi anche: F1 | Il misterioso incidente di Alonso a Barcellona nel 2015: emergono nuovi dettagli


”L’arrivo di Tim ci darà invece assolutamente la struttura di cui abbiamo bisogno per creare vetture che eleveranno ulteriormente le prestazioni del team nei prossimi anni”.

Dopo le polemiche sul nuovo nome e sulla sinergia sempre più stretta con Red Bull, sarà la pista a parlare tra pochi giorni. Le aspettative sul nuovo progetto sono altissime, considerando che la VCARB01, come riportatovi nelle scorse settimane, erediterà gran parte delle componenti dell’astronave RB19 dello scorso anno.

Racing Bulls punta perlomeno al quinto posto nei costruttori, ma non sarebbe una grossa sorpresa qualora Ricciardoe Tsunoda dovessero infastidire anche i top team già in Bahrain.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.