A TCFormula 1

F1 | Arrivano le scuse di Valsecchi e Bobbi dopo la bufera social: “Usate parole inadatte ed irrispettose”

Dopo la bufera mediatica scoppiata in questi giorni a causa dei commenti sessisti dei commentatori di Sky Sport nel post GP di Spagna, sono arrivate le scuse pubbliche da parte di Davide Valsecchi e Matteo Bobbi tramite social.

Nelle ultime ore, si sta discutendo molto di quanto accaduto a Barcellona lo scorso fine settimana, questa volta però su un tema che non ha riguardato la pista. Dopo la bufera mediatica scoppiata in questi giorni a causa dei commenti sessisti dei commentatori di Sky Sport nel post GP di Spagna, infatti, sono arrivate le scuse pubbliche da parte di Davide Valsecchi e Matteo Bobbi, tramite social

Valsecchi commenti sessisti Spagna
Davide Valsecchi e Matteo Bobbi si scusa sui social per i commenti sessisti nel post GP di Spagna © F1 World

Valsecchi e Bobbi si scusano sui social per quanto successo in Spagna

”Mi dispiace, tanto”, esordisce Valsecchi nella storia Instagram pubblicata poco fa. ”Domenica, nel dopo gara sono caduto in uno scambio di battute di cattivo gusto e ho usato parole non adatte e irrispettose. Per questo, vorrei chiedere scusa a chi si fosse sentito offeso, alle donne e a Sky, davvero”.

”Domenica nel dopo gara sono stato protagonista di una battuta uscita in modo del tutto infelice. Nonostante non fosse nelle mie intenzioni, ho generato un momento sgradevole che ha reso sofferenza alla sensibilità di alcune persone”, afferma invece Bobbi.

”Sono finito in ghiaia. Essendo tutto altro che una persona irrispettosa, chiedo sinceramente scusa a chi si fosse sentito offeso, ribadendo il mio totale e profondo rispetto verso tutti e tutte le donne, in particolare a cominciare dalla splendida donna che ho accanto. Da 10 anni commento la F1 con gli amici di Sky, una famiglia ormai”.

”In 10 anni non mi ero mai trovato in una situazione così spiacevole. Ho sempre pensato che dagli errori si capisce, si impara e si riparte. Quel che è successo mi porterà a cercare di migliorare ulteriormente come uomo e come professionista”.

Ma cosa ha fatto scatenare l’ira sui social? Poco dopo la fine del gran premio di Spagna, i due commentatori di Sky Sport si sono resi protagonisti di un infelice siparietto riguardante dei commenti sessisti in diretta nei confronti di alcune ragazze riprese dalle telecamere alle spalle dei personaggi citati.

“Volevo dire a Davide (Valsecchi, ndr) che dietro di lui c’è un bel pacchetto di aggiornamenti, se si gira”, ha affermato ridacchiando Matteo Bobbi, invitando Valsecchi a notare due ragazze che davano le spalle alle telecamere. Prontamente, egli ha replicato: Già li conosco. Però mi hanno detto che non si può testarli. Io alzo le mani!”.


Leggi anche: F1 | Commenti sessisti su Sky Sport F1: bufera social verso i commentatori – VIDEO e VOTA


Da qui, il video dello scambio verbale tra i due è finito immediatamente virale sui social, con Federica Masolin visibilmente imbarazzata per quanto successo. L’ondata d’ira degli utenti ha generato talmente tanto clamore, da far dubitare su una possibile sospensione per i due commentatori da parte di Sky per il prossimo GP in Canada.

Secondo quanto appreso da F1inGenerale, però, non è stato preso alcun provvedimento ad oggi per i due commentatori di Sky Sport Italia. O meglio, nessuna decisione sarebbe stata comunicata ai diretti interessati.

Inoltre, come accade ormai da anni, Sky invia solamente Mara Sangiorgio nelle gare extra europee. Non ci sarebbe da sorprendersi, dunque, se Davide Valsecchi, Federica Masolin e anche lo stesso Carlo Vanzini non saranno presenti nel paddock di Montreal, in quanto rientrerebbe in una naturale gestione dei costi.

Questa mattina, inoltre, vi avevamo proposto un sondaggio per sapere la vostra opinione in merito a quanto successo. Secondo il 66.3% delle vostre risposte, era evidente che quanto detto da Valsecchi e Bobbi si trattasse di uno scherzo. Il restante 33.7%, invece, ha ritenuto che i due abbiano esagerato.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

 

 

3 commenti

Mauro 07/06/2023 at 13:21

Riguardo il sondaggio, era interessante anche la percentuale di uomini e donne che hanno partecipato (omessa nell’articolo). Quando ho inviato la mia risposta, mi pare che più dell’80% fossero uomini. Alla luce di questo, magari si nota un leggero bias nelle risposte? E magari sarebbe interessante anche sapere quante tra le donne in quel 20% abbiano detto che è stata una battuta infelice e quante abbiano apprezzato lo scherzo. Se siamo sempre noi uomini a fare le domande e dare le risposte, magari abbiamo una visione parziale di quello che accade.

Marco Talluto 07/06/2023 at 16:58

Ciao Mauro, abbiamo fatto il sondaggio raccogliendo anche quel dato per fare un articolo completo nei prossimi giorni.Grazie mille intanto 🙂

Michael Sikkens 27/06/2023 at 12:15

Quanta ipocrisia !!!!

I commenti sono disabilitati