Dream Race | Anteprima e orari TV del weekend del Fuji

Credit: DTM

L’attesa è finita. La Dream Race è finalmente realtà. 5 costruttori, 22 vetture e 35 piloti del Super GT e del DTM si sfideranno alle pendici del monte Fuji per il primo weekend congiunto.

Credit: DTM

Dopo anni di duro lavoro da parte dei due campionati turismo, dopo la stesura del nuovo regolamento tecnico di Classe 1, la Dream Race, il primo weekend congiunto DTM-Super GT è realtà. Il circuito scelto è uno dei più iconici nel mondo del motorsport, il Fuji Speedway.

Un circuito che alterna dei lunghi rettilinei a delle curve ad alta velocità come la 100 R dove i piloti sono soggetti ad una accelerazione laterale di oltre 2.5 G. A questo si aggiunge l’ultima parte del terzo settore, con le curve 13th, Netz e Panasonic, che per la sua conformazione rimanda al circuito di Hockenheim.

L’ultima tappa del campionato DTM, che dal prossimo anno non avrà più i due appuntamenti di apertura e chiusura, è stata un anticipo di quello che si vedrà questo weekend. Infatti in quella occasione tre vetture del Super GT, una per ogni costruttore, hanno preso parte alle due gare,  per quella che è stato un weekend storico con 6 costruttori in pista. Le Aston Martin non saranno presenti al Fuji, come detto dal Team Principal Florian Kamelger.

Credit: DTM

Formato del weekend

Il weekend della Dream Race seguirà quello tipico del DTM, con una doppia qualifica ed una doppia gara. Non è previsto l’utilizzo del DRS e del push-to-pass, utilizzati solo nel DTM. Le gare avranno una durata di 55 minuti + 1 giro con una sosta obbligatoria in cui ci saranno solo 7 meccanici e non 9 come accade di solito.


Dato che le vetture del Super GT hanno il cambio pilota, i costruttori giapponesi schiereranno un singolo pilota in ogni gara. L’eccezione sarà Naoki Yamamoto dal momento che Jenson Button non prenderà parte al weekend del Fuji e con il gran finale di Motegi ha annunciato l’abbandono del Super GT.

Un’ultima novità riguarda il sistema di partenza. Nel DTM le vetture partono da fermo ma nella Dream Race i piloti avranno partenza lanciata come accade nel Super GT.

Grandi nomi presenti al Fuji

A completare la grandezza dell’evento, una lineup di piloti molto vincente e competitiva. Ai piloti effettivi del DTM, Marco Wittmann, Renè Rast, Loic Duval e Mike Rockenfeller, si uniscono Benoit Treluyer, Kamui Kobayashi e Alex Zanardi.

Nel Super GT la coppia più vincente Ronnie Quintarelli e Tsugio Matsuda, insieme ai campioni 2019 con la Lexus Kazuya Oshima e Kenta Yamashita. A questi bisogna aggiungere il campione Super GT 2017 Nick Cassidy che ha vinto il titolo Super Formula 2019 e che farà coppia con Ryo Hirakawa.

Credit: Super GT

Per la Lexus è l’ultima comparsa nel campionato giapponese. Infatti, il costruttore campione in carica, lascerà il posto alla nuova Toyota Supra nel 2020.

A Hockenheim F1inGenerale ha avuto la possibilità di intervistare Ronnie Quintarelli anche a proposito di cosa aspettarsi nella Dream Race. Ecco cosa ci ha risposto. ( Link all’intervista)

Orari TV

L’intero weekend sarà visibile su Motorsport TV con i seguenti orari:

  • Venerdì 22 novembre: Fp1 2:05 Fp2 5:45
  • Sabato 23 novembre: Qualifica 1 1:25 Gara 1 6:25
  • Domenica 24 novembre: Qualifica 2 1:00 Gara 2 6:25

Seguici anche su Instagram: @F1inGenerale

DTM | Presentato il primo concept delle vetture del futuro

Disqus Comments Loading...

Questo sito si serve dei cookie di per l'erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l'analisi del traffico.