DTM | Accadde oggi, 18 giugno 2017: la prima vittoria di Renè Rast

Tre anni fa Renè Rast otteneva a Budapest la sua prima vittoria nel DTM con Audi nella stagione che lo ha incoronato campione per la prima volta.

rast dtm audi
Credit: Audi Sport

La stagione 2017 del DTM è stata una tra le più incredibili degli ultimi anni con il titolo deciso nell’ultimo weekend stagionale che, da tradizione, si tiene a Hockenheim. Il titolo è una questione interna ad Ingolstadt con 4 piloti in lotta mentre il campione in carica, Marco Wittmann, è costretto ad abdicare agli alfieri Audi. Tra questi c’è Renè Rast. rast dtm audi

Il pilota tedesco, prima di approdare nel DTM, ha vinto dappertutto e tanto: 3 titoli consecutivi in Porsche Supercup (2010-2011-2012), un titolo ADAC GT Masters nel 2014 con un’Audi R8 LMS. Il debutto nel DTM avviene nel 2016 a Zandvoort quando sostituisce l’infortunato Adrien Tambay in gara 2 per poi correre l’intero weekend finale di Hockenheim al posto di Mike Rockenfeller.

Per la stagione successiva Audi punta su di lui al posto di Edoardo Mortara, accasatosi in Mercedes dopo aver perso il titolo nel 2016 per soli 4 punti. L’inizio di stagione non è dei migliori per il #33 del team Rosberg, con un solo podio (gara 1 al Lausitzring) in 4 gare ma a Budapest c’è un’aria diversa. Su quello che storicamente è uno dei tracciati più tecnici e complessi su cui passare, Rast in qualifica è imprendibile, conquistando la pole position sia in gara 1 che in gara 2 con un giro perfetto.



Ritmo gara e gestione pneumatici da manuale

Una delle grandi difficoltà del DTM è la gestione degli pneumatici. Essendo vetture con parti in comune uguali per contenere i costi, il DTM esalta le abilità dei piloti nel saper sfruttare gli pneumatici al momento giusto. Sin dall’inizio della gara, il tedesco del Team Rosberg ha mantenuto il comando guadagnando sugli avversari giro dopo giro.

Dopo undici giri Rast ha effettuato la sosta, ben otto giri dopo Mattias Ekström che aveva cambiato le gomme già al terzo giro. Nella fase finale, Rast è stato in grado di sfruttare il vantaggio degli pneumatici più freschi per superare lo svedese e a tagliare il traguardo in prima posizione regalando all’Audi la doppietta con la BMW di Maxime Martin a chiudere il podio.

Rast otterrà altre due vittorie quell’anno, a Mosca e al Red Bull Ring oltre ad un fondamentale secondo posto in gara 2 a Hockenheim che gli ha permetterà di vincere il titolo per soli 3 punti su Ekstrom.

Seguici anche su Instagram@F1inGenerale

DTM | Kubica: “Tante differenze tra F1 e DTM: sarà come saltare nel vuoto”