DTM | Anteprima Lausitzring, Robin Frijns alla riscossa con Audi: “Voglio la prima vittoria”

Nonostante ben tre pole position nei primi quattro round stagionali e un totale dominio Audi in questa peculiare stagione DTM, Robin Frijns non è ancora salito sul gradino più alto del podio. L’olandese non vede l’ora di rimediare.

DTM Frijns
Aral Ultimate Audi RS 5 DTM #4 (Audi Sport Team Abt Sportsline), Robin Frijns

Una preparazione difficile DTM Frijns

Gli impegnatissimi calendario del motorsport post-pandemia non lasciano respiro a nessuno. Frijns, impegnato anche in Formula E proprio con il team cliente Audi Envision Virgin, sta affrontando settimane davvero complesse.

“È stato abbastanza faticoso, soprattutto mentalmente. Sono passato continuamente da una macchina ad un’altra completamente diversa e indietro di nuovo. Ci si sente sempre un po’ strani e ci vogliono un paio di giri per abituarsi di nuovo all’auto. […] La preparazione non è stata ottimale a causa del breve intervallo fra le varie gare. La squadra ha fatto un ottimo lavoro di preparazione per il weekend di gara senza l’intervento dei piloti. Abbiamo anche cercato di compensare il breve tempo di preparazione prima delle gare del Lausitzring, facendo più lavoro di preparazione prima dell’apertura della stagione a Spa.”

DTM | Lausitzring – Anteprima e Orari TV

La vittoria che manca

Questo avvio di stagione ha avuto esiti davvero difficili da capire per Frijns, che non è riuscito a capitalizzare alcuna delle partenze al palo di cui pur spesso è stato protagonista.

“È un po’ strano vedere come sta andando quest’anno, ad essere onesti. Perché, in passato, le qualifiche non sono mai state il mio punto di forza. Mi sono sempre battuto con un buon ritmo di gara e ora sembra proprio il contrario. Ora siamo stati molto forti in qualifica, ma non abbastanza veloci in tutte le gare. Ma non credo che questo sarà un problema per tutto l’anno. I primi due eventi sono stati piuttosto speciali. A Spa, tutti hanno avuto grossi problemi di degrado delle gomme e il Lausitzring è una pista a bassa aderenza, con la quale ho sempre faticato. Penso che, se andiamo sulle altre piste più adatte al mio stile di guida, come Assen o Zolder, sarò sul pezzo con il passo gara e spero ancora bravo nelle qualifiche. Ci restano ancora sette weekend di gara e sono ottimista sul fatto che la mia prima vittoria nel DTM sia molto vicina.”

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

mm

Aurora Dell'Agli

Classe 1997, studentessa di Giurisprudenza. Coordino la redazione Endurance e GT, spesso direttamente dalla pista.