DTM | Berger: “Non ci saranno gare senza pubblico”

Gerhard Berger, presidente della società che gestisce il DTM, ha dichiarato che nella serie turismo tedesca non ci saranno gare a porte chiuse. DTM calendario 2020 Berger.

DTM calendario 2020 Berger
Credit: Motorsport Motorionline

L’epidemia del Coronavirus sta sconvolgendo le vite di tutti noi e di conseguenza anche i calendari delle principali categorie del motorsport. Il DTM ovviamente non è da meno ed il calendario 2020 è già stato stravolto una prima volta. DTM calendario 2020 Berger.

Il campionato sarebbe infatti dovuto iniziare a Zolder nel fine settimana del 25 e 26 aprile. Si partirà invece a metà luglio dal Norisring, con l’appuntamento di Monza come gran finale. Tutte le dieci tappe inizialmente in programma sono state confermate. Coronavirus permettendo.

Quando l’epidemia infatti volgerà al termine, il ritorno alla normalità sarà comunque graduale e ciò significa che inizialmente il pubblico rischierebbe di non prendere parte ai maggiori eventi culturali e sportivi. In questo periodo infatti sono diversi i campionati che stanno discutendo la possibilità di portare avanti la stagione senza pubblico, il quale potrà assistere agli eventi soltanto grazie alla TV.

Ma non sarà così per il DTM, secondo quanto dichiarato dal presidente dell’ITR, Gerhard Berger, a ServusTV, canale di proprietà della Red Bull: “I nostri clienti si chiamano fan. E se i fan non ci sono, non ci saranno gare. Al momento, penso che tutti capiscano che non puoi riunire 50.000 o 100.000 persone in un unico posto”, ha detto Berger.

“Ma in linea di principio mi auguro che le cose si sistemino il più rapidamente possibile. Dal punto di vista economico, stiamo dando ancora il nostro contributo. I nostri eventi sono creati proprio al fine di creare e mantenere tutti i nostri posti di lavoro. Dobbiamo semplicemente assicurarci di non scivolare in un’altra crisi così importante come questa del coronavirus”.

WEC | Pubblicato il nuovo calendario 2020, stagione 9 e Hypercar rimandate al 2021

mm

Elia Aliberti

Classe 1994, studente di ingegneria meccanica. Appassionatosi alla Formula 1 ed al motorsport fin da tenera età, sulle orme dei trionfi di Schumacher e della Ferrari