DTM | Classifica piloti 2020 [Round 1/9] – Il principio di un grande duello

Le due gare di Spa, che hanno aperto la stagione, non hanno deluso le aspettative ed i protagonisti sono sempre loro: Renè Rast e Nico Mueller sulle loro Audi RS 5 Turbo. DTM 2020 Classifica piloti.

DTM 2020 Classifica piloti
Renè Rast e Nico Mueller – Credit: Audi MediaCenter

La pausa di quasi 10 mesi dall’ultima gara di Hockenheim non ha mutato gli equilibri. Dopo essersi dimostrata la vettura migliore nel 2019, la prima dell’era Class One, le Audi RS5 hanno fatto un sol boccone degli avversari nelle due gare di Spa, tant’è che i sei piloti ufficiali si trovano nelle prime sei posizioni della classifica piloti. La casa dei cerchi, che abbandonerà il DTM al termine della stagione, vuole dunque lasciare da dominatrice. DTM 2020 Classifica piloti.

Una spanna su tutti, ancora una volta loro, i due grandi protagonisti del 2019: Renè Rast e Nico Mueller. Nella passata stagione, il giovane svizzero è stato la grande sorpresa, rivelandosi il più grande avversario di Rast, anche se il tedesco, alla lunga, ha dimostrato di averne nettamente di più.

Il 2020 per Mueller avrebbe dovuto essere l’anno delle conferme e le risposte sono arrivate immediatamente. Vittoria da dominatore assoluto in gara 1, con Rast solo quinto, in grave difficoltà con le gomme. In gara 2 Mueller è stato l’ombra del rivale per i primi giri, riuscendo poi a superarlo sul lungo rettilineo del Kemmel. Vincere anche la seconda gara avrebbe rappresentato un bel colpo, sia per la classifica, sia dal punto di vista psicologico.

Ma Rast ha reagito da grande campione quale lui è, andando a riprendere Mueller e superandolo a 15 minuti dal termine. In classifica lo svizzero conduce con 7 punti sul tedesco, ma quello di Spa è stato solo l’antipasto di quello che si preannuncia essere un bellissimo duello che si spera possa persistere per tutta la stagione.

La grande delusione del weekend di Spa è sicuramente la BMW. Nonostante i buoni propositi di inizio stagione, la casa dell’elica ha subito il netto predominio delle Audi ed ha raccolto soltanto le briciole. I migliori risultati sono stati i due sesti posti ottenuti da Philipp Eng in gara 1 e da Sheldon van der Linde in gara 2.

Può ritenersi positivo il ritorno di Lucas Auer, dopo un anno trascorso in Giappone. Il nipote di Gerhard Berger, con un settimo ed un ottavo posto, lascia Spa come miglior pilota BMW. Ha invece profondamente deluso il pilota più atteso della casa dell’elica, ossia Marco Wittmann: per lui soltanto un punto ottenuto in due gare.

Nessun punto invece per le quattro vetture appartenenti a team privati. Il più esperto al volante, Ferdinand von Habsburg, si è rovinato da solo l’intero weekend finendo a muro durante le libere del sabato ed ha dovuto così rinunciare sia alle qualifiche che a gara 1. In gara 2 ha mostrato buone cose, rimontando nei primi giri dall’ultima alla nona posizione, ma la strategia su due soste si è rivelata controproducente. Fabio Scherer è stato a lungo nei 10 in gara 2, ma è scivolato fuori dai punti proprio negli ultimi minuti.

Un weekend di debutto nelle retrovie per Robert Kubica, ma era prevedibile in un campionato così difficile e competitivo. Da lui ci si attende una crescita graduale col passare delle gare.

 

DTM – Classifica piloti

Credit: F1inGenerale

 

Credit: F1inGenerale

 

F1 | GP Silverstone – Red Bull: “Vogliamo battere le Mercedes”

 

mm

Elia Aliberti

Classe 1994, studente di ingegneria meccanica. Appassionatosi alla Formula 1 ed al motorsport fin da tenera età, sulle orme dei trionfi di Schumacher e della Ferrari