DTM | Finale ad Hockenheim: Rast domina il weekend, ma il titolo va a Paffett.

Il pilota britannico si aggiudica il titolo del Campionato Tedesco Turismo per la seconda volta in carriera, strappandolo a Paul di Resta. Il vero protagonista del weekend è però René Rast, che scrive la storia della serie arrivando a quota sei vittorie consecutive. DTM

DTM
Gary Paffett – foto: media.dtm.com

 

Q1

Gary Paffett inizia il weekend tedesco con il piede giusto. Nelle prime qualifiche del Sabato, sebbene la pole vada al compagno di squadra Mercedes-AMG Lucas Auer, Paffett ottiene infatti un ottimo secondo tempo (1m32.737s). I due punti assegnati al secondo piazzamento gli permettono di assottigliare lo svantaggio in classifica generale, portandosi, alla vigilia di Gara 1, a sole due lunghezze dal leader Paul di Resta, che non riesce invece in questa sessione ad andare oltre l’ottavo tempo (1m32.925s). L’altro contendente al titolo René Rast ottiene invece il quarto tempo.

Gara 1

A dispetto dei pronostici, è però Rast ad aggiudicarsi Gara 1, e con la sua quinta vittoria consecutiva scrive la storia della serie, ponendo il suo nome in cima alla classifica dei piloti che hanno ottenuto più successi di seguito. Il campione in carica tiene inoltre aperta la lotta al titolo.

La bandiera a scacchi vede anche l’inversione di posizione in classifica generale tra Paffett e Di Resta: il quarto posto ottenuto dal pilota inglese gli permette di superare lo scozzese, portandosi in testa con 239 punti ( Di Resta, con un non esaltante ottavo piazzamento, si ferma a quota 223).

René Rast – foto: media.dtm.com

Q2

La pole position per l’ultima gara della stagione 2018 va al pilota BMW Marco Wittmann, che fa fermare il cronometro a 1m32.683s. Subito dietro di lui, si infiamma la lotta per il titolo: Rast riesce a precedere Paffett, facendo segnare il secondo miglior tempo (1m32.737). Paffett deve invece accontentarsi del terzo crono. La seconda sessione di qualifiche conferma invece le difficoltà del campione DTM 2010 Paul Di Resta, che si vede relegato in undicesima posizione. La deludente qualifica del pilota scozzese permette a Rast di ottenere il secondo posto in classifica generale (226 punti), e a Paffett di mantenere la leadership con 240 punti.

 

Gara 2

Nonostante la gara si concluda con l’ennesima vittoria di Rast, l’eccellente ultima parte di campionato del pilota dell’Audi non basta a consentirgli la difesa del titolo, che va invece nelle mani di Gary Paffett. Al pilota Mercedes-AMG è infatti sufficiente il terzo piazzamento nell’ultima gara di stagione per laurearsi campione per la seconda volta nella serie tedesca ( il primo titolo arrivò nel 2005).

Paffett campione 2018

Gary Paffett – foto:media,dtm.com

É semplicemente incredibile!” ha urlato il neocampione nel team radio in cui ha ringraziato la squadra “Avete fatto un ottimo lavoro, abbiamo meritato di vincere il campionato”. Un’emozione resa sicuramente ancora più intensa dall’imminente abbandono della serie da parte del campione DTM 2018.

Con il titolo di Paffett, la Mercedes-AMG fa tripletta, aggiudicandosi il campionato piloti, team e costruttori.

Sono però sicuramente uno schiaffo morale alla casa di Stoccarda gli strabilianti risultati dell’Audi e di Renè Rast, che lascia il titolo a Paffett per soli quattro punti.

René Rast taglia il traguardo – foto: media.dtm.com

Lo stesso direttore di ITR Gerhard Berger, ha voluto così commentare il finale di stagione ad Hockenheim, e l’abbandono della serie da parte della Mercedes alla fine della corrente stagione:

Congratulazioni a Gary Paffett e alla Mercedes. Hanno fatto un grande lavoro e l’hanno portato a termine nel migliore dei modi. A questo punto, vorrei esprimere il mio più sincero ringraziamento alla Mercedes. La Mercedes ha fatto davvero tanto per questa serie: per trent’anni sono stati la spina dorsale del DTM e hanno fatto parte della serie con alti e bassi. Mercedes è sempre stata una concorrente forte e leale, e un ottimo partner fuori dalla pista. Mi rattrista molto il fatto che vadano via, ma, forse, ci rincontreremo in futuro. Sono sicuro che se ne andranno con le lacrime agli occhi.

Gherard Berger, Lucas Auer, Toto Wolff – foto: media.dtm.com

 

Si chiude così il sipario sulla stagione 2018 del DTM. Appuntamento al 2019

DTM | Finale ad Hockenheim: Rast domina il weekend, ma il titolo va a Paffett.
Lascia un voto