DTM | Gerhard Berger: “Mi aspetto un ritorno di Mercedes con regolamenti GT”

Il DTM nel 2021 passerà ai nuovi regolamenti GT Plus. Intanto iniziano a trapelare indiscrezioni sull’ingresso dei nuovi costruttori, tra cui Mercedes.

dtm mercedes gt
Foto: media.dtm.com

Mercedes è uno dei pilastri su cui il DTM ha scritto la sua storia. Per oltre 30 anni ha vinto e ha permesso al campionato turismo tedesco di evolversi. Dai primi anni fino all’ITCC, dai primi anni 2000 fino al 2018 quando si è deciso di chiudere il programma DTM. dtm mercedes gt

La crisi è iniziata in quel momento. L’ingresso di Aston Martin è stato un qualcosa di momentaneo per tappare una falla che imbarcava acqua da tutte le parti fino ad arrivare allo scenario attuale: solo Audi e BMW a gareggiare e con un divario prestazionale evidente. Neanche la condivisione dei regolamenti di Classe 1 con il Super GT ha portato a nuovi investitori (Toyota, Nissan e Honda).

Questo ha spinto ITR a rivedere i suoi piani ed abbandonare i costosi prototipi di Classe 1 per adottare regolamenti GT3 con l’obiettivo di attirare nuovi team privati e costruttori, tra cui Mercedes. Il Boss di ITR, Gerhard Berger, ai microfoni di motorsport.com ha fatto trapelare alcune conferme per il 2021:

“Audi sarà presente con quattro vetture private. La BMW sarà lì con un ritardo a causa della successiva data di omologazione della nuova M4, forse alcuni team gestiranno già una M6 prima di quella. Mi aspetto che ci sia anche Mercedes-AMG. Riguardo agli altri costruttori [Aston Martin e McLaren], siamo coinvolti in strette conversazioni.” dtm mercedes gt

Il primo obiettivo è stato raggiunto, con richieste di informazioni da parte di oltre 40 team come riportato da motorsport.com. Questo significa che c’è una grande probabilità di vedere una griglia di partenza molto ricca (almeno 18 vetture).

 

Rimani aggiornato su tutte le notizie dal mondo Endurance e GT seguendoci sul canale Telegram dedicato.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

DTM | Classifica piloti [Round 8/9] – Rast vede il titolo, ma le sorprese sono dietro l’angolo